Milan, Leao: “Ibrahimovic? Zlatan è un modello per me. Su Pioli…”

L'attaccante del Milan Rafael Leao ha rilasciato un'intervista per il magazine Outpump: dalle sue passioni al legame con Pioli e Ibrahimovic

Leao Milan
21 Settembre 2022

Redazione - Autore

Atterrato in Italia nell’estate del 2019, Rafael Leao si è rapidamente affermato come uno dei giocatori chiave del Milan. L’anno scorso, infatti, il portoghese è stato uno dei giocatori più decisivi. Non a caso ad oggi il Leao è il giocatore rossonero più quotato, a pari merito con il compagno di reparto Olivier Giroud, ed è quindi uno degli elementi più ambiti al fantacalcio. Nei giorni scorsi Leao ha rilasciato un’intervista per il magazine digitale Outpump in cui si è raccontato: dal suo rapporto con la musica a quello con Pioli e Ibrahimovic.

Milan, Rafael Leao si racconta

L’attaccante rossonero, si sofferma subito sui suoi interessi musicali: Sono sempre stato un amante della musica. Alcuni compagni di squadra, come Ikoné (i due hanno giocato insieme nel Lille nella stagione 2018/19, ndr), mi hanno fatto conoscere il rap francese”. Un legame così profondo, quello con la musica, che lo ha spinto a registrare delle tracce lui stesso con il nome d’arte WAY 45: “Quando ho lanciato il mio primo album, nello spogliatoio del Milan si sentiva solo la mia musica. Tutti i compagni mi hanno sempre sostenuto in questo senso.

Leao Milan

Nonostante gli alti livelli raggiunti, l’inizio della carriera di Leao non fu affatto semplice: “Non avevamo i mezzi per pagare i biglietti e per raggiungere i campi di allenamento dovevo viaggiare in treno con mio padre. Poter fare il calciatore era il mio sogno e, nonostante le difficoltà, la mia famiglia c’è sempre stata per aiutarmi a raggiungerlo.

Il portoghese racconta poi il suo percorso e la sua esperienza a Milano: “I primi due anni sono stati difficili. Quando arrivi al Milan sei consapevole che devi essere un vincente, dato che molte leggende del calcio hanno indossato la maglia rossonera e vinto trofei importanti”.

Si sofferma quindi sul suo rapporto con gli altri componenti del club: “Nel periodo più difficile mi hanno aiutato molto la mia famiglia, Pioli e Ibra. Zlatan è un modello per me. Mi ha trasmesso l’importanza di essere concentrati e costanti, anche fuori dal campo. Parliamo spesso, non come colleghi, ma come uomini”.

Zlatan Ibrahimovic Milan

Al termine dell’intervista, Leao parla delle sue ambizioni anche al di fuori del Milan, tra cui spicca la titolarità in Nazionale: “Adesso voglio sfruttare tutte le opportunità che mi si presenteranno davanti. Voglio essere un protagonista della Nazionale e meritarmi un posto da titolare. Poi, ovviamente, sarebbe bello anche vincere dei trofei”.

Lascia un commento