Da Dybala a Immobile: i 7 grandi rientri dopo la sosta

La sosta nazionali non porta solo delusioni ai fantallenatori: ecco i 7 giocatori che hanno sfruttato la pausa per recuperare al meglio dai rispettivi infortuni

13 Ottobre 2021

Redazione - Autore

La sosta nazionali è uno degli incubi principali dei fantallenatori, per il tempo che porta via al campionato e le fatiche a cui sono sottoposti molti giocatori. Tuttavia, la pausa può essere sfruttata da molti infortunati per recuperare al meglio. In questo avvio stagionale, in tanti sono stati costretti a rimanere ai box, ma adesso hanno superato il periodo di riabilitazione e stanno per tornare in campo. Chi rivedremo tra i convocati alla prossima giornata?

Serie A, i 7 giocatori recuperati dopo la sosta

MATTIA ZACCAGNI (Lazio) – Ve l’avevamo già anticipato qualche giorno fa, ma dopo l’allenamento di oggi possiamo confermarlo: Zaccagni ci sarà con l’Inter. L’ex Verona si è allenato coi compagni e punta finalmente ad entrare anche lui nelle rotazioni di Sarri, dopo un inizio di campionato in cui ha avuto poco spazio. Sicuramente non sarà titolare da subito, ma la Lazio ci punta molto. Abbiate fiducia in lui.

OLIVIER GIROUD (Milan) – I primi mesi in rossonero sono stati un lungo travaglio per il francese, costretto a fare i conti prima col Covid e poi con dei problemi alla schiena. Per tanto tempo la sua convocazione è stata rimandata, ma adesso Giroud è pronto a riprendersi l’attacco del Milan. Lo farà con carisma e leadership, specialmente vista l’assenza prolungata di Ibrahimovic. Contro il Verona, però, si gioca la maglia dal 1′ con Rebic.

PAULO DYBALA (Juventus) – Doveva essere l’anno della sua rinascita, ma proprio dopo il gol contro la Sampdoria la Joya è stata costretta a uscire dal campo. Le lacrime iniziali hanno messo in allerta la Juventus e i fantallenatori, nella paura di un lungo stop. Adesso, invece, Dybala ha messo nel mirino la gara contro la Roma. Il giocatore non è ancora rientrato in gruppo, ma dovrebbe riuscire a recuperare per tornare a incantare nel big match dell’Allianz Stadium, almeno a gara in corso.

FELIPE CAICEDO (Genoa) – È stato uno dei low-cost più suggestivi nelle settimane prima dell’asta. A Genova, magari, con più spazio da titolare, avrebbe potuto trovare quella continuità mai avuta con la Lazio. Invece, Caicedo ha dovuto subito fare i conti con un infortunio muscolare che non gli ha mai fatto indossare la maglia rossoblù in campionato. Dopo la sosta l’attaccante è pronto a esordire col numero 9 sulle spalle: chissà che non possa essere una gradita sorpresa per i fantallenatori.

MANOLO GABBIADINI (Sampdoria) – Rimaniamo a Genova, sponda blucerchiata, per un altro nome finito tra i desaparecidos in questo inizio di stagione. Anche lui è tornato ad allenarsi in gruppo e può diventare un elemento importante per le rotazioni di D’Aversa. Caputo e Quagliarella hanno giocato senza sosta fin qui, ora invece Gabbiadini sarà il jolly dell’attacco della Sampdoria.

ANDREA BELOTTI (Torino) – Prima l’allarme lanciato da Juric, poi le parole di Cairo sul rinnovo. Insomma, tutti i presupposti per far spaventare i fantallenatori del Gallo. Invece Belotti, al di là delle questioni extra-campo, vuole tornare a portare al braccio la fascia da capitano finché sarà coi granata. Non è ancora nelle condizioni di partire da titolare, ma col Napoli dovrebbe essere portato in panchina, per poi provare a tornare al 100% nelle partite successive.

CIRO IMMOBILE (Lazio) – La notizia di giornata riguarda lui: Immobile si è allenato coi compagni. In una sola gara senza di lui a disposizione la Lazio ha fatto tanta fatica, arrivando a subire una batosta contro il Bologna. L’attaccante è imprescindibile per i biancocelesti e la sua verve agonistica lo porterà a fare di tutto per partire da titolare contro l’Inter. Anche con possibilità minime, schieratelo: Immobile sa sempre pungere all’improvviso.

Lascia un commento