Genoa, Shevchenko: “Mi piacerebbe cambiare modulo…”

Nuove gerarchie in vista per il Genoa? Queste le parole di Shevchenko al termine della partita di ieri contro l'Atalanta

22 Dicembre 2021

Redazione - Autore

Il Genoa di Shevchenko strappa un punto fondamentale nell’ultima partita del girone di andata e ritrova la luce dopo una serie di sconfitte che sembrava interminabile. Il merito del pareggio contro un’Atalanta in difficoltà è da attribuire all’efficiente compattezza della retroguardia ligure, che ha chiuso abilmente gli spazi. A due punti dallo Spezia, ora Sheva può anche sperare di uscire dalla zona retrocessione. Queste le parole dell’allenatore ai microfoni di DAZN nel post partita.

Genoa, Shevchenko: “Potrei cambiare modulo”

“Oggi è stato un pareggio importante. La squadra ha dimostrato cuore, carattere, è un punto più che meritato. Abbiamo cercato di mettere tutti noi stessi in campo, i tifosi vogliono che giochiamo sempre così. Mi piacerebbe cambiare modulo, se trovassimo un giocatore per il 4-3-3 per me sarebbe il massimo: è questa la mia richiesta alla società.

Estromesso Pandev?

Interessanti le dichiarazione dell’ucraino sul tema del modulo, che offre degli indizi su quali passi muoverà il Genoa nella finestra di gennaio: come cambieranno le gerarchie? Chi rischia? Chi invece sale in prima squadra? Da qualche giorno si discute del possibile arrivo in prestito di Amin Younes, che spodesterebbe l’ormai anziano Pandev dall’attacco rossoblù, o del norvegese Jörgen Strand Larsen.

Un nuovo difensore in vista?

A giudicare dalle parole di Shevchenko, sarebbe nel mirino anche un difensore che si aggiungerebbe al collaudato tridente Bani-Vasquez-Criscito. Si vocifera di un possibile scambio Fares-Kyriakopoulos col Sassuolo. In questo caso il terzino sinistro greco potrebbe occupare la sua fascia di competenza, uno tra Bani e Biraschi che andrebbe a ricoprire il ruolo di terzino destro.

Parole al miele per Mattia Destro: “Destro è fondamentale per noi, ha pressato tantissimo ed è rientrato da poco, ci darà una grande mano. Criscito? Per me è solo un affaticamento“.

L’allenatore, con queste ultime affermazioni, ha precisato che anche se dovesse cambiare il modulo Destro rimarrebbe un perno della fase offensiva, presumibilmente affiancato da Ekuban e il nuovo attaccante.

A cura di Giulio Adamo

Lascia un commento