Fantacalcio, 5 possibili sorprese da schierare per la 21ª giornata

Cinque possibili sorprese al Fantacalcio da schierare alla 21ª giornata di Serie A: puntateci se vi piacciono le scommesse

el shaarawy roma
19 Gennaio 2024

Alessandro Gotter - Autore

Quello alle porte sarà un turno molto particolare, in quanto 4 delle 10 partite si giocheranno nella seconda metà di febbraio. Bologna-Fiorentina, Torino-Lazio, Sassuolo-Napoli e Inter-Atalanta sono state rinviate a causa della Superoppa italiana, che si disputerà a Riyadh. Nonostante questo contrattempo, noi vi proponiamo 5 possibili sorprese per la 21ª giornata al Fantacalcio. Nello schierare la formazione tenete presente che ci sono due opzioni con cui gestire i calciatori delle 8 squadre sopracitate: assegnare loro il 6 politico, o attendere le partite. Quest’ultimo caso rappresenterebbe anche un rischio, in quanto potrebbero arrivare infortuni o altri problemi, rendendo indisponibili i vostri calciatori.

Abdou Harroui Frosinone
Credits: Frosinone Calcio

Fantacalcio, 21ª giornata: 5 sorprese che potrebbero rivelarsi decisive

ABDOU HARROUI (Frosinone) – L’operazione al piede ha tenuto in infermeria Harroui per diverse settimane. Tuttavia, i suoi numeri in questa edizione di Serie A sono molto positivi: 3 reti realizzate in 8 partite disputate, di cui 6 da titolare. Quando gioca, offre spesso buone prestazioni: a testimoniarlo è la sua ottima fantamedia, pari a 7.38. Il marocchino segna un gol ogni 165 minuti e adesso nel mirino c’è il Cagliari.

VALENTIN CARBONI (Monza) – Così come il sopracitato Harroui, anche Valentin Carboni ha una fantamedia positiva, ovvero di 7.11. Questo bel voto in pagella è anche frutto dei 2 gol segnati e dell’assist servito a Dany Mota nella partita contro il Frosinone. Un altro aspetto molto interessante è la costanza del suo rendimento. Il talento classe 2005, infatti, ha giocato 13 gare, di cui 4 da titolare. Il voto in pagella, però, è apparso in 9 occasioni e solamente in una di queste è arrivata un’insufficienza (nello specifico 5.5), ovvero contro l’Inter.

Valentin Carboni Monza

TIMOTHY WEAH (Juventus) – Weah è ancora a secco di gol in campionato, in quanto in questa sua prima esperienza in Italia ha portato solamente un +1 contro il Milan. Nel 3-5-2 di Allegri trova spazio da esterno destro, ma lo statunitense tocca spesso palla in zona offensiva. L’assist fornito a Locatelli a San Siro potrebbe avere compagnia molto presto. Intrigante anche il dato sulla sua fantamedia: la votazione di 6.04 non è eccelsa, però Weah non porta quasi mai insufficienze. In 12 partite con il voto ha ottenuto solamente due 5.5. Può essere, dunque, una scommessa stuzzicante.

DAVIDE FARAONI (Fiorentina) – Faraoni ha esibito subito una sua specialità nella prima gara giocata per la Fiorentina. Contro l’Udinese, infatti, l’ex Hellas Verona ha assistito Beltran con un cross di destro eseguito alla perfezione. Subito un bonus in maglia viola. La sua fantamedia potrebbe incrementare anche grazie a delle buone giocate difensive, come i salvataggi: in media a partita ne realizza 2.78. La prima parte di stagione non è stata la più esaltante della sua carriera, ma se Faraoni viene valorizzato abbiamo visto che ha le qualità per incidere. Abbiamo detto prima che aspettare un mese per la prestazione di un calciatore impegnato in Supercoppa potrebbe essere un azzardo. Ma a noi piace rischiare: se non scegliete la via dei “6 politici” nelle vostre leghe (o se volete un voto sicuro per il modificatore), potete schierare il difensore italiano.

Credits: Domenico Bari

STEPHAN EL SHAARAWY (Roma) – L’uomo dell’ultimo minuto, che ti porta il +3 quando ormai non ci credi più. Sono 2 le reti realizzate finora in campionato dal romanista, entrambe al 90′, entrambe subentrando dalla panchina al minuto 63. Attenzione però perché ora “il faraone“, con l’arrivo del nuovo allenatore Daniele De Rossi, potrebbe trovare spazio come trequartista alle spalle di Lukaku, anche da titolare. Per questo vi consigliamo di schierare l’attaccante italiano, che potrebbe stupirvi per dare una mano al suo ex-compagno di squadra ora in panchina (e a voi che l’avete scelto nella vostra rosa).

Lascia un commento