Consigli Fantacalcio 2022/2023: 7 difensori low cost da prendere all’asta

Consigli asta Fantacalcio: difensori low-cost da prendere. I migliori difensori titolari da comprare all'asta del fantacalcio 2022/2023

Lovato Cagliari
1 Agosto 2022

Redazione - Autore

Il calciomercato è entrato nel vivo e manca sempre meno all’inizio del nuovo di campionato di Serie A, di conseguenza è tempo dei nostri consigli per la nuova asta del fantacalcio 2022/2023. Come ogni anno gli occhi dei fantallenatori sono puntati sugli attaccanti, soprattutto sui nuovi arrivati e su quelli che hanno cambiato maglia. Un ruolo fondamentale, però, lo hanno i difensori, soprattutto se nella vostra lega utilizzate il “modificatore difesa”.

All’asta sarà fondamentale puntare sulle certezze a basso prezzo, soprattutto in difesa: i così detti giocatori low cost che vi permettano di spendere pochi crediti ma allo stesso tempo di allestire un reparto competitivo e che possa stupire, garantendovi la titolarità. Sono tanti i difensori arrivati in Italia che potrebbero rivelarsi delle scommesse azzeccate al fantacalcio. E non solo: anche alcuni difensori che hanno cambiato squadra potrebbero riacquistare valore rispetto agli anni passati. I 7 difensori low cost da prendere all’asta.

Fantacalcio – Difensori low-cost: 7 titolari da prendere all’asta

CHARALAMPOS LYKOGIANNIS (Bologna) – Reduce da una stagione complicata al Cagliari, terminata con la retrocessione, Lykogiannis da quest’anno vestirà la maglia del Bologna dopo essere rimasto svincolato. Un giocatore duttile e affidabile che garantisce sempre un ottimo minutaggio e che anche quest’anno potrebbe andar via a pochi crediti. Il classico profilo low cost affidabile per arricchire il vostro reparto difensivo.

Lykogiannis
Lykogiannis

SAMUELE BIRINDELLI (Monza) – Un low cost che intriga molto: arriva dalla Serie B dove ha disputato un’ottima stagione con la maglia del Pisa, arrivando a sfiorare la promozione in Serie A proprio nello scontro playoff contro il Monza, club che ha deciso di puntare su di lui. Giovane terzino destro classe ’99 con ottima propensione all’attacco e una notevole facilità di corsa. Nella scorsa stagione ha collezionato un gol e 4 assist, quest’anno potrebbe essere un low cost dall’inaspettato rendimento.

GIACOMO QUAGLIATA (Cremonese) – Terzino sinistro classe 2000 di grande prospettiva e pronto a prendersi già la maglia da titolare alla Cremonese. Dopo le esperienze con le maglie di Latina, Bari e Pro Vercelli, si è trasferito all’Heracles Almelo, in Olanda. Adesso torna in Italia per consacrarsi definitivamente e in una neopromossa come la Cremonese avrà la possibilità di mettersi in mostra con continuità. Un difensore low cost che può regalarvi anche diversi bonus durante l’anno. Un’occasione da valutare con attenzione all’asta.

MATTEO LOVATO (Salernitana) – Dopo l’esplosione con l’Hellas Verona e l’approdo all’Atalanta, durante il mercato di gennaio ha deciso di trasferirsi in prestito al Cagliari e anche lui è stato condizionato dalla disastrosa annata del club sardo. Il suo valore, però, è sotto gli occhi di tutti e le 22 presenze in campionato lasciano ben sperare anche per la prossima stagione. Con l’approdo alla Salernitana si candida ad essere un punto fermo della retroguardia di Nicola.

GEORGIOS KYRIAKOPOULOS (Sassuolo) – Il terzino sinistro classe ’96 è ormai quasi una garanzia al fantacalcio. Difensore di assoluto rendimento e dal voto sicuro. L‘anno scorso ha collezionato 29 presenze e 6 assist in campionato. Quest’anno è da considerarsi ancora un profilo low cost ma che potrebbe ricevere qualche attenzione in più all’asta, alla luce dell’ultima stagione.

kyriakopoulos sassuolo
Kyriakopoulos Sassuolo

NEHUEN PEREZ (Udinese) – Possiamo considerarlo un ritorno, quello di Nehuen Perez in Friuli. Dopo il prestito all’Udinese, è stato acquistato a titolo definitivo dall’Atletico Madrid: l’argentino ha firmato un contratto di cinque anni. Dopo le 20 presenze in Serie A nella scorsa stagione, si candida ad essere uno dei perni della difesa del club friulano. Un low cost di assoluto valore che potrebbe andar via a pochi crediti: può rivelarsi una sorpresa nella squadra di Sottil.

EMANUELE VALERI (Cremonese) – Uno dei protagonisti della promozione dei grigiorossi lo scorso anno, Valeri si presenta ai nastri di partenza della prossima Serie A come uno dei punti fermi della Cremonese. Classe ’98, Valeri gode della fiducia di mister Alvini, e proprio questo potrebbe rappresentare uno stimolo a disputare una stagione da protagonista.

A cura di Cristiano Simeti

Lascia un commento