Consigli Asta Fantacalcio 2022/2023: punizioni e rigori, 7 battitori da comprare

Consigli asta Fantacalcio: i battitori di rigori e punizioni da prendere. Chi comprare all'asta del fantacalcio 2022/2023

Lorenzo Pellegrini Roma
28 Luglio 2022

Redazione - Autore

Consigli asta fantacalcio 2022/2023 – Manca sempre meno all’inizio della nuova stagione di Serie A ed è tempo di cominciare a studiare le migliori strategie per l’asta. Nel corso della lunga stagione fantacalcistica può rivelarsi importante l’acquisto di quei giocatori che sono specializzati nella realizzazione dei calci piazzati. Spesso, infatti, capita di rimettere il punteggio in carreggiata proprio grazie ad una magia su punizione o ad un tiro dal dischetto. A tal proposito, nel focus di seguito, ci occuperemo di analizzare a fondo questi giocatori e vi proporremo alcuni consigli per l’asta del Fantacalcio su 7 battitori di rigori e punizioni della Serie A.

Fantacalcio – Punizioni e rigori: 7 battitori da comprare all’asta

PAULO DYBALA (Roma) – La Joya è uno dei migliori battitori di rigori e punizioni del nostro campionato. Detiene, infatti, un record particolare: dall’anno 2015/2016 è il giocatore che ha trasformato più punizioni in Serie A, ben 9 in 58 tentativi complessivi. Anche dagli 11 metri è stato quasi infallibile: nel corso della sua carriera ha calciato 30 rigori, segnandone 25 e sbagliandone solo 5. Probabile, dunque, che il nuovo rigorista di Mourinho sia proprio l’argentino ex Juventus.

HAKAN CALHANOGLU (Inter) – Il turco è senza dubbio uno specialista dei calci di punizione. Nel corso della sua carriera ha realizzato dei veri e propri eurogol, soprattutto con la maglia dell’Amburgo e del Bayer Leverkusen. Da quando si è trasferito a Milano, però, ne ha segnati solo 4 e tutti con la maglia rossonera. Il totale in carriera, tuttavia, dice 24 calci di punizione trasformati. Anche dal dischetto è un cecchino: dei 29 rigori calciati da quando è in attività ne ha realizzati 26 e falliti solamente 3. Quest’anno la concorrenza di Romelu Lukaku potrebbe insidiarlo, ma nel corso dell’ultima stagione i rigoristi nerazzurri si sono costantemente alternati e potrebbe calciarne qualcuno.

CIRO IMMOBILE (Lazio) – Il bomber biancoceleste è un altro specialista della categoria, non tanto per quanto riguarda le punizioni bensì i calci di rigore. Il numero 17 fallisce raramente dal dischetto: degli 81 rigori calciati in carriera ne ha segnati 66 e sbagliati 15. Ciro, oltre ad essere un grande battitore, lotta stabilmente per il titolo di capocannoniere della Serie A ed è di fatto uno degli attaccanti più costosi dell’asta.

immobile lazio

DUSAN VLAHOVIC (Juventus) – L’ex Fiorentina è una vera e propria sicurezza dagli 11 metri: in carriera vanta un solo errore su 18 rigori calciati tra Viola e Serbia. Dal suo approdo a Torino non si è mai presentato sul dischetto, vista la scomoda concorrenza di Paulo Dybala. Con la partenza dell’argentino, però, ci sono pochi dubbi: Vlahovic sarà il rigorista designato dei bianconeri per la stagione 2022/2023. All’occorrenza può calciare anche le punizioni, lo ha già fatto a Firenze e non sarebbe una sorpresa se ci riprovasse in bianconero.

LORENZO PELLEGRINI (Roma) – Il capitano della Roma è uno dei battitori che è migliorato di più nell’ultimo anno. Nel 2021/22 ha realizzato 3 punizioni, contro Cagliari, Juventus e Lazio. Con l’arrivo di un altro specialista come Dybala le carte potrebbero mischiarsi, ma difficilmente Pellegrini gli cederà la responsabilità. Più probabile che la Joya si occupi dei calci di rigore. Il numero 7 giallorosso, tuttavia, ha una certa confidenza anche con i tiri dal dischetto. Con la Roma ne ha tirati 8, segnandone 6 e sbagliandone 2.

Berardi Sassuolo

DOMENICO BERARDI (Sassuolo) – Il numero 10 neroverde viene da una stagione straordinaria: 15 gol e 17 assist in 33 partite. Nell’ultimo anno ha calciato 6 rigori in Serie A, tutti realizzati. In carriera, invece, ne ha calciati 48, segnandone 41 e sbagliandone 7: un vero e proprio esperto. Berardi è bravo anche nelle punizioni, in carriera ne ha segnate 9 e continuerà a calciarle anche nella prossima stagione. L’esterno di Alessio Dionisi, infatti, è l’unico specialista della rosa.

RUSLAN MALINOVSKYI (Atalanta) – Il trequartista di Gian Piero Gasperini è uno dei migliori battitori di Serie A. In carriera ha trasformato ben 16 calci di punizione. Bravo nel dribbling e dotato di un mancino formidabile, Malinovskyi può presentarsi anche dal dischetto. Sono 12 i rigori calciati complessivamente dall’ucraino: 10 le realizzazioni, solo 2 gli errori. La concorrenza di Muriel e Zapata sarà agguerrita, ma l’ex Genk sarà un valore aggiunto per la vostra rosa.

Lascia un commento