Fantacalcio, i consigli su come prepararsi all’asta

Come fare una buona squadra al fantacalcio? Non commettere errori in sede d'asta! I nostri consigli per non sbagliare nulla e avere una squadra per vincere

pallone serie a
11 Agosto 2022

Redazione - Autore

L’asta del fantacalcio è uno dei momenti più attesi dell’anno. Pur di non rinunciarvi si è pronti a tutto, dalle videochiamate di gruppo al rientro anticipato dalle vacanze: ogni soluzione è ben accetta pur di riunirsi intorno ad un tavolo con i propri amici muniti di listone, foglio, penna e trans agonistica. Ovviamente, però, occorre arrivarci con una buona dose di studio e di preparazione, è un attimo passare da “quest’anno lo vinco io” a “non ho speranze“. Perciò non fatevi trovare impreparati, di seguito tutti i consigli per prepararsi come si deve all’asta del fantacalcio.

Asta del fantacalcio: come fare una buona squadra?

Per affrontare al meglio l’asta e preparare, di conseguenza, una buona squadra è necessario il giusto rapporto di esperienza, studio e lucidità. Seguire con attenzione ogni trattativa di mercato è alla base del manuale del fantallenatore. Dai club più importanti a quelli che hanno appena guadagnato la promozione in Serie A: conoscere alla perfezione le rose e i giocatori che hanno più confidenza con il bonus è assolutamente fondamentale. C’è da dire, però, che al fantacalcio spesso lo studio non ripaga: è un gioco tanto bello quanto maledettamente ingrato. A fine asta capita di essere contenti e soddisfatti dei propri acquisti che poi, nel corso della stagione, non renderanno come voluto. I nostri consigli per l’asta del Fantacalcio, dunque, sono di essere preparati ma lasciare comunque spazio all’istinto. Istinto, improvvisazione e poi un po’ di sana fortuna non guasta!

Muriel Atalanta

Altro elemento da non sottovalutare è il calendario. Questo, infatti, ha un’incidenza davvero significativa sulle sorti della lega. Quante volte vi sarà capitato che l’amico con il punteggio più basso della competizione guidasse a spasso la classifica? Ve lo diciamo noi: sicuramente tante. Aspetto chiave, poi, è quello dei crediti: calcolare in anticipo un budget per ogni ruolo è molto importante. Sarete, infatti, sempre in controllo delle vostre spese e ridurrete al minimo la possibilità di arrivare alla chiamata degli attaccanti con poca disponibilità economica. Un buon fantallenatore deve anche fare in modo che gli avversari non rispettino questa divisione, alzando il prezzo dei loro obiettivi e facendogli spendere più del dovuto. Le fortune di ogni fantallenatore sono estremamente correlate alle sfortune dei suoi avversari.

Maignan Milan

Ultimo consiglio, ma non per importanza, è quello di conoscere le regole del vostro Fantacalcio. Sapere quanti punti dà un bonus, se c’è o meno il modificatore per la difesa o per il centrocampo, il numero di panchinari e tanti piccoli dettagli che possono cambiare le strategie in fase d’asta.

Come gestire i vari ruoli

Il nostro consiglio all’asta del Fantacalcio è quello di acquistare il portiere di una grande squadra: il bonus della porta inviolata è spesso sottovalutato. Cercate di evitare, se possibile, gli estremi difensori dei club che navigano nelle parti basse della classifica, soprattutto se giocate con il modificatore. Non abbiate paura, dunque, di spendere qualcosa in più: senza panico, ma senza temporeggiare troppo. In difesa è consigliabile puntare sui terzini, a meno che i vostri centrali non siano molto affidabili. La situazione ottimale sarebbe arrivare ai centrocampisti avendo speso meno della metà dei vostri crediti iniziali. È da questo momento che dovrete dare sfogo a tutta la vostra determinazione ed esperienza: nella maggior parte dei casi aggiudicarsi un centrocampista goleador vuol dire essere a metà dell’opera. L’acquisto di un vero bomber sarà poi la ciliegina sulla torta che, con ogni probabilità, vi permetterà di arrivare in alto.

Lascia un commento