Verona, Verdi: “Posso fare più ruoli. Punizioni? Devo parlare con Veloso”

Le parole di Simone Verdi nella conferenza stampa di presentazione come nuovo acquisto dell'Hellas Verona sul suo ruolo in campo

Verdi Salernitana
13 Settembre 2022

Redazione - Autore

Simone Verdi, neoacquisto dell’ Hellas Verona, si è presentato in conferenza stampa, rispondendo alle consuete domande die giornalisti. Il classe 1992 andrà a completare la batteria dei trequartisti a disposizione di Gabriele Cioffi.

La conferenza stampa di Simone Verdi:

Come sta fisicamente?: “Vengo da un periodo in cui sono stato fuori rosa al Torino, la società e l’allenatore avevano ritenuto fosse meglio così per la mia situazione, e quindi fisicamente sono più indietro rispetto agli altri. Occorrerà del tempo prima che torni a regime, piano piano ci sto riuscendo”. Sulla sua posizione in campo: “Il Verona sta cercando di giocare come negli ultimi tre anni. Nelle ultime due partite abbiamo fatto 3-4-1-2, ma possiamo scendere in campo anche col doppio trequartista. Posso fare tutti i ruoli, tranne ovviamente la prima punta, perché non ho la struttura fisica.”

verdi salernitana

Le parole del trequartista

Sul rientro in campo: “A pieno ritmo sì. Il mister domenica farà le sue scelte”. Cosa le ha insegnato la sua avventura a Salerno?: “Mi ha insegnato molto. Nel calcio e nella vita non bisogna mai mollare: sono arrivato in una squadra che era praticamente retrocessa, e ci siamo salvati all’ultima giornata. Nel calcio ne abbiamo viste di tutti i colori. Sono arrivato in una società che deve assolutamente mantenere la categoria, e credo si possa fare assolutamente per la squadra che abbiamo e per la struttura del club”.

E’ un leader? : “Sono un uomo di trent’anni che ha vissuto tanti campionati. Non sono uno che parla molto, preferisco parlare con i fatti in campo, e spero di riuscirci”.

Chi batterà le punizioni tra lei e Veloso?: “Non ne abbiamo parlato, ma credo sia scontato: lui ha un gran mancino, quindi credo sia giusto le batta lui”.

Lascia un commento