Torino, Juric: “La squadra non mi è piaciuta. Le assenze di Vojvoda e Rodriguez si sentono”

Al termine della partita contro il Sassuolo, l'allenatore del Torino Ivan Juric ha rilasciato un un'intervista ai microfoni di Dazn

Ivan Juric Torino
17 Settembre 2022

Redazione - Autore

Termina con una sconfitta la sfida del Torino, costretto ad arrendersi di fronte al Sassuolo. I granata si rendono pericolosi in più di un’occasione senza riuscire però a trovare la rete del vantaggio. Al netto del gol di Lazaro, annullato per fuorigioco, la squadra di Juric non è riuscita a scardinare la difesa avversaria. Al termine della partita l’allenatore del Torino Juric ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Dazn.

Torino, l’intervista di Juric

L’allenatore granata ha iniziato analizzando la partita:La squadra mi è piaciuta poco. C’è stato poco ritmo, con tanti errori e lentezza. Non abbiamo giocato come l’abbiamo preparata: a prescindere dal risultato è stata una brutta partita”.

Sull’attacco ha aggiunto: Volevamo muovere la palla da una parte all’altra, creare spazi per l’inserimento di Vlasic. Purtroppo il nostro ritmo non è stato sufficiente. Volevo dare una scossa e per un buona parte della partita siamo andati bene”.

Vlasic Torino

“Noi siamo la squadra meno fisica di Serie A se parliamo di centimetri e forza – ha continuato Juric. Abbiamo sbagliato tanti passaggi, troppi errori in costruzione di gioco soprattutto sui quinti. Mancavano Vojvoda e Rodriguez che avrebbero potuto dare qualità, ma è andata così. Mi preoccupa che se i ragazzi non sono al 100% le prestazioni calano”.

vojvoda torino

Gol sul finale come contro l’Inter? “Non volevo prendere gol così, non so come rispondere. Non mi sembra che sia la squadra a calare. Per ora non ho trovato soluzioni”.

Lascia un commento