Roma, Solbakken: “I tifosi sono pazzeschi, mi hanno spinto a venire”

Il nuovo acquisto della Roma Ola Solbakken si è presentato ai microfoni giallorossi in un'intervista rilasciata ai canali del club

23 Novembre 2022

Redazione - Autore

A novembre ormai inoltrato, nel periodo in cui tutti sono concentrati sul Mondiale in Qatar, la Roma ha già piazzato il primo colpo di mercato di una sessione invernale non ancora iniziata. Nella giornata di oggi, 23 novembre, infatti, è stato ufficializzato l’arrivo a parametro zero di Ola Solbakken dal Bodo Glimt. Il norvegese era stato uno dei mattatori della goleada subita dai capitolini durante la scorsa Conference League in Norvegia, avendo segnato una doppietta che era valsa il 6-1. Sin da subito Mourinho aveva apprezzato le sue qualità, che adesso lo hanno portato a vestire la maglia giallorossa. Dopo l’ufficialità, Solbakken ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali della Roma. Di seguito un estratto delle sue parole.

roma mourinho

Roma, l’intervista di Solbakken

Sin dall’inizio dell’intervista, il classe ’98 ha espresso parole d’amore per il nuovo club: “È fantastico, volevo veramente venire e ho spinto molto per la conclusione della trattativa – le sue parole – “La Roma è un team fantastico con un grande allenatore, credo molto nel progetto del club e ho voluto farne parte“.

Il norvegese ha poi proseguito ricordando le sensazioni al momento dei gol e, soprattutto, il calore dei tifosi, affermando: “Ho giocato 2 volte contro la Roma in Italia, ho sentito qualcosa di speciale nel calore della gente e non vedo l’ora di indossare la maglia della Roma allo Stadio Olimpico; è stata una bella sensazione segnare e non vedo l’ora che l’Olimpico diventi il mio campo per farlo ancora. I tifosi sono pazzeschi! Davvero sono felice di essere uno di loro, si sono fatti sentire anche sui social ed è stato molto bello. Ho sentito che mi volevano. Mi sono sentito desiderato“.

Solbakken chi e Bodo Glimt

In conclusione, non è mancata la domanda sugli obiettivi personali: “Ci sono grandi giocatori e dovrò lottare per giocare ed essere paziente, ma anche umile e affamato di mostrare il meglio di me e metterlo al servizio della squadra. Voglio giocare e sono molto motivato; sono concentrato a iniziare e fare il mio meglio giorno dopo giorno. Lavorare duro, essere umile e affamato. Intanto inizio da qui, poi si vedrà”, ha concluso.

Lascia un commento