Rakow-Atalanta, le interviste dei protagonisti nel post partita

Le parole dei protagonisti di Rakow-Atalanta nelle interviste post partita della gara di Europa League del girone D

Muriel Atalanta
14 Dicembre 2023

Antonio Cicellin - Autore

L’Atalanta ha giocato l’ultima gara del girone D di Europa League. Gli uomini di Gasperini stanno vivendo un periodo altalenante, come dimostrato dagli ultimi risultati in Serie A, e questa gara europea poteva essere di aiuto. Contro il Rakow, l’obiettivo principale di portare a casa i tre punti è riuscito con il risultato finale di 0-4. Nelle interviste post partita, i protagonisti dell’Atalanta hanno commentato la propria prestazione contro il Rakow.

Gasperini Atalanta

Le interviste dei protagonisti nel post partita di Rakow-Atalanta

Il primo a parlare nelle interviste dei protagonisti post partita è stato il giovane difensore Bonfanti: “Il gol? non potevo desiderare regalo di natale migliore. Dedico questa rete alla mia famiglia e a mio fratello che mi è sempre stato vicino. Ero un po’ confuso dopo il gol, poi sono andato ad esultare. Che squadra tifavo da piccolo? Inter. È stato bello fare un anno in serie C, mi ha aiutato tanto fisicamente”.

bonfanti atalanta

Anche Muriel è intervenuto ai microfoni, fresco di primato per gol segnati in Europa con l’Atalanta: “Sono contento per il record. Aver superato Ilicic è un onore, voglio continuare così e lasciare il segno come ha fatto lui. Le mie giocate? Questa partita ci ha permesso di provare, di restare sereni e di divertirci. La fiducia nei miei confronti? Io non ho mai pensato di andare via, sono sempre stato qui. Il mister ogni volta che può mi parla, siamo chiari e fare gol mi aiuta ad essere più stimolato per aiutare la squadra“.

I prossimi obiettivi? Io vado ogni giorno al campo per giocare e per guadagnare più minuti. Voglio entrare sempre dall’inizio, ma mi metto a disposizione anche per entrare a partita in corso. Andare all’Udinese per giocare di più? Io ora penso al prosieguo di questa stagione. Ho sei mesi di contratto e poi deciderò. Sicuramente il prossimo potrebbe essere l’ultimo contratto, ma io ho voglia di giocare e di divertirmi”.

Lascia un commento