Milan, Pioli: “Bennacer ha poco minutaggio, ma è a disposizione”

Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Frosinone-Milan, gara valida per la 23ª giornata di Serie A

2 Febbraio 2024

Axel Cesari - Autore

Dopo il pareggio casalingo contro il Bologna di Thiago Motta il Milan vuole tornare a vincere, in vista dello scontro al vertice tra l’Inter e la Juventus. I rossoneri, nella gara valida per la 23ª giornata del campionato di Serie A, saranno impegnati sul campo del Frosinone. Sarà un match da non sottovalutare per gli uomini di Stefano Pioli, visto il rendimento tra le mura amiche dei giallazzurri. Pioli che, alla vigilia, ha presentato la partita tra Milan e Frosinone in conferenza stampa.

pioli milan

La conferenza stampa di Pioli

L’allenatore dei rossoneri ha iniziato presentando il match: “Contraccolpo mentale dopo il pareggio con il Bologna? Tutto il lavoro visto mi ha tranquillizzato. La squadra è consapevole che la stgione è ancora lunga e può darci molte soddisfazioni. Siamo pronti a fare meglio. Noi dobbiamo restare concentrati solo sulla partita di domani, dato che loro giocano molto bene, soprattuto in zona offensiva“.

Olivier Giroud Milan

Sugli infortuni e sul mercato del Milan, Pioli ha parlato così in conferenza stampa: “Bennacer? Non potrà avere un grande minutaggio, ma è a disposizione. È molto importante per noi. Il confronto con Adli? Il primo ha qualcosa in più nella fase difensiva. Il secondo ci sta lavorando, visto il suo passato da trequartista. Ma potrebbero giocare assieme. Conte? Non mi crea nessun fastidio. Mi annoia, ma nel calcio moderno è normale. Siamo arrivati addirittura a colleghi prestigiosi che annunciano il loro addio mesi prima. Gerarchie sui rigori? Io l’ho decisa, domani la comunicherò alla squadra. In difesa senza rinforzi? Non abbiamo trovato occasioni importanti. Volevamo un giocatore forte e pronto, senza che dovesse imparare la lingua o ambientarsi. Non abbiamo avuto l’opportunità. A centrocampo con il rientro di Bennacer siamo apposto. Pellegrino? Doveva giocare e con noi avrebbe fatto fatica. Arrivare ai nostri obiettivi con questa rosa? Certo, e lo fanno ancora di più gli allenamenti e le cose che mi dimostrano ogni giorno. Simic o Terraciano in lista UEFA? Simic non può entrare“.

Sul confronto con la passata stagione, l’allenatore ha poi concluso: “È inutile fare paragoni o pensare a giocatori che abbiamo avuto in passato. Rispetto all’anno scorso abbiamo più gol, più occasioni e abbiamo subito 5 gol in meno rispetto alla passata stagione. Certo che dobbiamo ancora migliorare, ma l’importante è arrivare a pensare e riuscire a fare un gol più degli altri. È giusto avere come obiettivo quello di vincere tutte le partite da qui alla fine“. Pioli, inoltre, ha parlato delle gerarchie a centrocampo: “A centrocampo daremo fiducia a Zeroli che diventerà il sesto centrocampista al posto di Pobega”.

Lascia un commento