Juventus, Allegri: “Domani Szczesny titolare, Gatti deve stare tranquillo”

Massimiliano Allegri ha presentato in conferenza stampa la sfida tra Juventus e Lecce, valida per la 6ª giornata di Serie A: le sue parole

massimiliano allegri juventus
25 Settembre 2023

Alessandro Mammana - Autore

Ripartire. È questa la parola d’ordine in casa Juventus dopo il tonfo contro il Sassuolo nell’ultimo turno. Una partita molto brutta, segnata in particolare dai due errori individuali di Szczesny e Gatti che hanno evidenziato la confusione della squadra. Adesso per i bianconeri un’altra difficile tappa nella 6ª giornata, contro il Lecce di D’Aversa che continua a stupire. Non sarà semplice, ma l’obbligo è quello di vincere. Alla vigilia della sfida tra Juventus e Lecce, Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa.

Allegri Juventus

Juventus, la conferenza di Allegri pre Lecce

L’allenatore ha inaugurato la conferenza tornando alla sfida contro il Sassuolo, dichiarando: “Domani va giocata la gara necessaria per tornare alla vittoria e cancellare la sconfitta contro il Sassuolo. Il supporto del tifo sarà molto importante, sabato è stata una serata con troppi errori, che possono capitare”.

Dopodiché, sulla sfida contro il Lecce: “Ora pensiamo al Lecce, che è l’unica imbattuta insieme all’Inter. Szczesny giocherà domani. Gatti deve restare sereno, gli errori capitano. Abbiamo un problema con Kean per il riacutizzarsi di un problema alla tibia”.

Federico Gatti Juventus

Sui possibili cambi di formazione, Allegri ha detto: Rugani e Milik stanno entrambi bene, devo valutare Vlahovic e Chiesa. Uno dei due potrebbe partire dalla panchina”.

E ancora su Chiesa: “Lui è molto presente nella partita, sono contento e può ancora migliorare. Ma sabato ha speso molto, devo valutare”.

Chiesa Juventus

Infine, l’allenatore bianconero ha detto: “Abbiamo affrontato in riunione le tematiche della partita con il Sassuolo, soprattutto dal punto di vista mentale. Speriamo di inanellare un po’ di vittorie consecutive, ma intanto pensiamo a domani con rabbia e determinazione”.

Lascia un commento