Consigli asta fantacalcio 2022/2023: la top 11 low cost per la nuova stagione

Consigli asta Fantacalcio: la top 11 dei low-cost da prendere. I migliori low-cost da comprare all'asta del fantacalcio 2022/2023

Nzola Spezia
17 Agosto 2022

Redazione - Autore

La nuova stagione è finalmente iniziata e la prima giornata di Serie A è ormai archiviata. Con l’inizio del campionato riparte anche il fantacalcio, lo sport preferito dagli italiani. In molte leghe l’asta è già stata fatta, ma in altre, invece, c’è ancora tempo per prepararsi. I fantallenatori sognano già i grandi colpi: da Handanovic fino a Milinkovic-Savic e Lukaku. Ma chi sono, al contrario, i giocatori da prendere a basso prezzo? Di seguito i migliori consigli per l’asta del fantacalcio: la top 11 low cost.

Fantacalcio – top 11: i migliori low cost da prendere all’asta

LUCASZ SKORUPSKI (Bologna) – Nel corso del 2021/2022 il portiere di Mihajlovic è diventato una vera e propria sicurezza per i fantallenatori. Sono stati 12, infatti, i clean sheet realizzati dal polacco: meglio di lui solo i portieri delle big di Serie A come Handanovic, Rui Patricio, Maignan e Ospina. Eguagliato, invece, Wojciech Szczesny. Skorupski, dunque, potrebbe essere un grande affare a prezzo contenuto nella prossima asta del fantacalcio.

CARLOS AUGUSTO (Monza) – Terzino brasiliano classe 1999, Carlos Augusto è un esterno di spinta e con buone doti tecniche. Nell’ultima stagione, in Serie B, è stato uno dei migliori di Stroppa: in 32 presenze, esclusi i play off, ha messo a segno 2 gol e 1 assist. Può giocare anche come quinto di centrocampo e vedere maggiormente la porta. Insomma, è un buon affare.

CHARALAMPOS LYKOGIANNIS (Bologna) – Prelevato in estate dal Cagliari, Lykogiannis ha l’aria di essere un colpo interessante per l’asta. Anche il greco è un terzino di spinta, ma può essere adattato in più ruoli, come centrale difensivo o anche a centrocampo. In Sardegna ha battuto spesso i calci di punizione, potrebbe farlo anche nella sua nuova squadra. Provare ad investirci qualche credito non sarebbe una cattiva idea, può regalare bonus inaspettati.

Scalvini Atalanta
Giorgio Scalvini, centrocampista dell’Atalanta

GIORGIO SCALVINI (Atalanta) – Scalvini è un giocatore giovane e molto interessante: Gasperini ne ha parlato benissimo. Nel corso dell’ultima stagione, a 18 anni ancora da compiere, ha fatto il suo esordio in Serie A ad ottobre. Da quel momento in poi ha trovato sempre più continuità, chiudendo il campionato con 18 presenze ed 1 gol. Può giocare come terzino destro, difensore centrale o mediano: è un giocatore molto duttile. Questo potrebbe essere l’anno della definitiva consacrazione.

ADRIEN TAMEZE (Hellas Verona) – Il camerunense si è conquistato un posto da titolare inamovibile nel centrocampo scaligero. Nell’ultima stagione ha realizzato 4 gol e 2 assist, per la gioia dei fantallenatori che avevano puntato su di lui. Nonostante le ottime prestazioni e un buon numero di bonus, Tameze potrebbe essere battuto a poco prezzo: è un’occasione da cogliere.

EMMANUEL GYASI (Spezia) – Gyasi ha subito un importante cambio di ruolo in questa stagione: nel 2021/2022 era stato listato come attaccante, mentre per il 2022/2023 compare tra i centrocampisti. La posizione che ricoprirà in campo potrebbe cambiare, visti gli ultimi impegni precampionato in cui è stato schierato come quinto di centrocampo. Svolgerà comunque compiti offensivi, con la possibilità di giocare anche al fianco di Nzola o Verde.

LAZAR SAMARDZIC (Udinese) – L’ex Lipsia ha concluso la sua prima stagione di Serie A. Il rendimento è stato più che positivo, con 2 gol e 2 assist in 22 presenze. Si sa, il calcio italiano è più complesso rispetto a quello che si gioca negli altri paesi europei, ma l’approccio del tedesco non ha deluso le aspettative. Il prossimo anno potrebbe incrementare il bottino dei bonus, ci si può investire.

sensi monza
Sensi Monza

STEFANO SENSI (Monza) – Quella del Monza, per Sensi, potrebbe essere un’ottima occasione per tornare ai livelli migliori. L’ex Inter è stato tormentato dagli infortuni ed è sceso in campo solo in 18 gare nella stagione 2021/2022. Anche per quanto riguarda i bonus non ha fatto bene: solo 2 gol nell’ultimo anno dal classe 1995. Quando sta bene Sensi può fare la differenza, l’incognita sarà la tenuta fisica del giocatore. Tuttavia, vale la pena investirci dei crediti.

MATTIA DESTRO (Empoli) – Destro viene da due stagioni molto buone: sono 20, infatti, le reti messe a segno complessivamente tra il 2020/2021 e il 2021/2022, tutte con la maglia del Genoa. Nell’anno che verrà avrà la responsabilità di sostituire Pinamonti nell’attacco di Paolo Zanetti. Con ogni probabilità, a meno di altri colpi di mercato, farà il titolare: l’ex Roma e Milan può essere un gran colpo per il vostro quarto/quinto slot.

M’BALA NZOLA (Spezia) – Al contrario di Mattia Destro, Nzola ha vissuto una stagione difficile: con Thiago Motta i rapporti non erano idilliaci ed è finito ai margini del progetto. Con Luca Gotti la storia sembra cambiata: l’angolano è in formissima e pronto a rilanciarsi, come ha già dimostrato andando in rete nella prima giornata. Potrebbe essere uno dei migliori affari dell’asta, il consiglio è quello di spenderci anche qualcosina in più se necessario.

bonazzoli salernitana
Bonazzoli Salernitana

FEDERICO BONAZZOLI (Salernitana) – La Salernitana ha ufficializzato l’acquisto definitivo di Bonazzoli, prelevandolo dalla Sampdoria con un contratto fino al 2026. L’ultima stagione con i granata l’ha vissuta da protagonista: i 12 gol realizzati in 33 gare hanno letteralmente guidato i granata verso la miracolosa salvezza. Nel 2022/2023 punterà a ripetersi, con una squadra alle spalle più consapevole dei propri mezzi.

Lascia un commento