Empoli, Zanetti:” Abbiamo fatto la nostra partita. Non capisco il metro di giudizio dell’arbitro ”

L’Empoli perde in casa contro la Roma, nell’intervista post gara ha parlato Paolo Zanetti in merito la partita

paolo zanetti allenatore empoli
12 Settembre 2022

Redazione - Autore

L’Empoli, nella partita che ha chiuso la sesta giornata di Serie A, ha perso contro la Roma. Nonostante un match giocato molto bene, gli uomini di Zanetti si sono dovuti arrendere davanti a uno straordinario Dybala, autore del primo gol e dell’assist per Abraham, che ha riportato la Roma in vantaggio dopo il momentaneo pareggio di Bandinelli. I toscani devono dunque rimandare l’appuntamento con i tre punti alla prossima settimana quando affronteranno fuori casa il Bologna. Nell’intervista post partita si è espresso l’allenatore Paolo Zanetti, di seguito le sue parole.

Bandinelli Empoli

Empoli, le parole di Zanetti durante l’intervista

SULLA SCONFITTA– “Diciamo che usciamo ridimensionati da questa partita, ma sappiamo che possiamo far bene, abbiamo avuto la giusta mentalità e sono orgoglioso dei miei giocatori. Certo potevamo portare a casa qualche punto, ma sono comunque contento, abbiamo fatto una bella partita.”

IL ROSSO – “Su Akpa Akpro non mi è sembrato rosso, era un contrasto di gioco, un po’ troppo severo il verdetto dell’arbitro.”

martin satriano empoli

SITUAZIONE IN ATTACCO – “Contano le occasioni, quanto creiamo, sarebbe ingiusto paragonare i nostri attaccanti con quelli della Roma, abbiamo obiettivi diversi. Sono contento delle tante occasioni, se si vuole imporre gioco con la Roma questo è, sennò avrei potuto parcheggiare anche l’autobus davanti la porta con il pareggio, ma non mi sembrava la scelta giusta.”

RIGORE – “Com’è successo con lo Spezia, il contatto sulla sbracciata c’è stato, non capisco la decisione dell’arbitro, non riesco proprio a capire il metro di giudizio.”

Lascia un commento