Serie A, gli squalificati per la 1ª giornata del campionato 2022-2023: out ben 15 giocatori

Tutti i giocatori squalificati per la prima giornata del campionato di Serie A 2022-2023: in quindici salteranno la gara d'esordio

Maxime Lopez Sassuolo
18 Giugno 2022

Redazione - Autore

Archiviata una stagione… ma non le squalifiche. Sono 15 gli squalificati che salteranno la prima giornata del campionato di Serie A 2022-2023. Il giudice sportivo si è pronunciato in merito all’ultimo turno di Serie A e ha fermato dieci giocatori, ai quali vanno aggiunti Kiyine, che deve ancora scontare una delle due giornate di squalifica inflitte, Lamanna e Machin del Monza, che sono stati fermati per una giornata dopo la finale playoff con il Pisa. Delle neopromosse, anche Calabresi e Majer del Lecce salteranno per squalifica la prima giornata di Serie A.

Ovviamente bisognerà capire prima quale sarà il destino di questi giocatori: tra trasferimenti e retrocessioni non è detto che rimangano tutti in Serie A. Kiyine e Altare, ad esempio, fanno parte di due squadre che sono retrocesse in Serie B, ma qualora dovessero rimanere nella massima serie il loro campionato inizierebbe dalla seconda giornata.

Due squalificati per la Juventus, con Kean e Rabiot che salteranno la gara inaugurale della prossima stagione. Stop anche per Freuler, Luiz Felipe, Maxime Lopez e Buongiorno. Il Verona, invece, sarà la squadra con più squalificati: salteranno la prima giornata del prossimo campionato Ceccherini, Veloso e Casale.

Gli squalificati per la 1ª giornata di Serie A 2022-2023

L’elenco completo degli squalificati per la prima giornata del campionato di Serie A 2022-2023:

  • Remo Freuler (Atalanta)
  • Moise Kean (Juventus)
  • Adrien Rabiot (Juventus)
  • Luiz Felipe (Lazio)
  • Maxime Lopez (Sassuolo)
  • Alessandro Buongiorno (Torino)
  • Nicolò Casale (Verona)
  • Federico Ceccherini (Verona)
  • Miguel Veloso (Verona)
  • Giorgio Altare (Cagliari)
  • Sofian Kiyine (Venezia)
  • Eugenio Lamanna (Monza)
  • José Machin (Monza)
  • Arturo Calabresi (Lecce)
  • Zan Majer (Lecce)

Lascia un commento