Roma, Mourinho: “Mancini è infortunato ma gioca, Spinazzola no. Su Azmoun…”

Alla vigilia di Roma-Sheriff, Mourinho ha parlato in conferenza stampa del match che chiude il girone di Europa League dei giallorossi

mourinho roma
13 Dicembre 2023

Gabriele Giammona - Autore

La Roma è pronta ad affrontare lo Sheriff per l’ultimo turno di Europa League e Mourinho ne ha parlato in conferenza stampa. I giallorossi devono vincere e sperare nella sconfitta dello Slavia Praga, che scenderà in campo alla Fortuna Arena contro il Servette, per poter chiudere da prima nel girone ed evitare quindi i play-off con una retrocessa dalla Champions.

Romelu Lukaku Roma
Credits: Domenico Bari

Roma, le parole di Mourinho in conferenza stampa

L’allenatore portoghese è aperto parlando del match: “Vogliamo vincere e dobbiamo fare cambi obbligatori però si aprono finestre di possibilità per altra gente come Belotti che lavora benissimo“.

Belotti Roma
Credits: Domenico Bari

Mourinho ha poi fatto il punto sugli infortunati: “Dura vedere Spinazzola, più speranze invece per Azmoun. Mancini ha un problema importante, non ha le gambe rotte, ma giocherà con il Bologna. È un profilo diverso da qualcuno che con un problema al mignolo che già non gioca perché gli fa male lì. Lui non ha questo problema. Pellegrini e Paredes sono disponibili per domani, anche Cristante. Dybala? Paulo l’anno scorso ha fatto un numero di partite più alto rispetto a quelle fatte con la Juve. Adesso ha avuto un problema col Cagliari e ora questo, ma quando è in campo ci dà tanto. Come allenatore sono molto felice di averlo. Anche Renato Sanches gioca domani”.

Gianluca Mancini Roma
Credits: Domenico Bari

Infine, sul modulo e i singoli: “Giocare a quattro? Più o meno si perché giocano Celik e Karsdorp sullo stesso lato. Siamo meno forti sulle palle inattive. Una squadra con Smalling e Ibanez vince più duelli difensivi, è più pericolosa sulle palle inattive, però è una squadra più brava in fase di possesso. Fare gol dopo 21-23 passaggi è una qualità che per altre squadre è fantastico, ma quando lo facciamo noi no”.

Lascia un commento