Milan, Pioli: “Adesso vogliamo vincere l’Europa League”

Le parole di Stefano Pioli nell'intervista post partita della gara di Champions League tra il Newcastle e il Milan

Pioli Milan
13 Dicembre 2023

Sofia Silveri - Autore

Dopo il ko in campionato contro l’Atalanta, i rossoneri erano chiamati a svolgere una prestazione degna di nota. La squadra di Pioli aveva solamente un risultato utile dalla sua parte, la vittoria, per poter proseguire il cammino in Champions League. Il match è terminato x-x. In occasione di questa sentenza al termine di Newcastle-Milan, Pioli ha rilasciato alcune dichiarazioni nella consueta intervista post partita.

Pioli Milan

Newcastle-Milan, l’intervista di Pioli

Pioli ha cominciato l’intervista commentando la partita: “Il mio più grande rimpianto è la prima partita perché dovevamo vincere ma purtroppo non ci siamo riusciti dispiace molto che ci tenevamo la Champions. L’Europa League comunque è importante e il Milan non l’ha mai vinta. È una serata dolce amara dolce perché non vincevamo in Inghilterra dal 2005 e abbiamo fatto una grande prestazione contro la squadra che ci ha messo tanta forza in campo. Il rammarico per la mancata qualificazione c’è ma ora faremo di tutto per andare più avanti possibile in Europa League“.

Pioli Milan

L’allenatore dei rossoneri ha poi proseguito: “Adesso devo cercare di fare bene in campionato per consolidare il terzo posto ma con la speranza e la voglia dell’ambizione di fare di più. L’obiettivo minimo stagionale è quello di arrivare tra le prime quattro. Dobbiamo ritrovare la continuità necessaria per essere più avanti in classifica e avere più punti manca ancora tanto fino a fine stagione non si possono fare i bilanci e concentrarsi sul presente perché abbiamo partite importanti e domenica abbiamo una partita difficile come il Monza. La prossima stagione dobbiamo ritornare in Champions League perché i nostri tifosi se lo meritano“.

newcastle milan pioli intervista

Infine, l’intervista si è così conclusa: “La riflessione che abbiamo fatto male rispetto all’anno scorso in Champions League però adesso dobbiamo concentrarsi sull’Europa League e sul campionato. Al momento non sono né sollevato né altro perché la squadra ha un potenziale enorme che forse anche per colpa mia non riesce esprimere“.

Lascia un commento