Napoli-Juventus, le interviste dei protagonisti nel post partita

Le interviste dei protagonisti nel post partita di Napoli-Juventus, gara valida per la 27ª giornata del campionato di Serie A

Raspadori Napoli
3 Marzo 2024

Andrea Gratissi - Autore

Va in archivio l’attesissimo match del Maradona tra il Napoli e la Juventus. La sfida, valida per la 27ª giornata di campionato, si è conclusa sul risultato di 2-1 in favore degli azzurri, con le reti messe a segno da Kvaratskhelia e Raspadori. Il risultato sorride alla squadra di Calzona, con la testa che sarà sicuramente già proiettata al prossimo impegno. Al termine di NapoliJuventus, hanno parlato nelle interviste post partita ai microfoni di Dazn e di Sky alcuni tra i protagonisti principali del big match di serata.

Vlahovic Juventus

Le interviste dei protagonisti di Napoli-Juventus

VLAHOVIC: “Ripenserò a tutte le occasioni sprecate. Se voglio diventare quello che voglio, quelle occasioni devo trasformarle in gol. Sto dando tutto, ad ogni allenamento. La squadra ha fatto una bella partita su ogni piano. Se avessimo fatto gol ci sarebbe stato un contesto diverso. Negli spogliatoi ho visto diverse facce, abbiamo fatto una grande partita. In quell’occasione a fine primo tempo dovevo far meglio, ho deciso di tirare di prima. Se voglio diventare quello che sogno ho bisogno di lavorare. Voglio sempre fare il massimo. Ho avuto 4 occasioni oggi e dovevo fare 4 gol. Questa è la cosa che mi dispiace stasera. Tutti vogliono diventare migliori, stiamo lavorando per questo.

vlahovic juventus

RASPADORI: “Dopo l’arrivo di Calzona, dal punto di vista mentale abbiamo cercato di resettare. Eravamo condizionati dall’andamento della stagione. Quando le cose vanno bene è più facile avere testa. Abbiamo seguito i suoi concetti e cercato fiducia e continuità, ci ha aiutato tanto ma questo non significa che il percorso di crescita è finito. Dobbiamo ancora fare risultati importanti, siamo indietro“.

Lascia un commento