Fiorentina, Italiano: “Ikoné? Lui è uno di quelli che si ferma a tirare i rigori”

Al triplice fischio di Napoli-Fiorentina, prima semifinale della Supercoppa italiana, Vincenzo Italiano ha rilasciato un'intervista

Italiano fiorentina
18 Gennaio 2024

Alessandro Gotter - Autore

Archiviata la prima semifinale della Supercoppa Italiana 2024. NapoliFiorentina si è disputata nello stadio “Al-Awwal Park” di Riyadh, la tana dell’Al Nassr di Cristiano Ronaldo. Al termine della partita, i protagonisti delle due squadre si sono recati in zona mista per offrire un’analisi della sfida. L’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha valutato la prestazione dei suoi uomini nell’intervista post-gara.

Italiano Fiorentina

Napoli-Fiorentina, l’intervista post-partita di Italiano

Vincenzo Italiano ha esordito commentando il cambio di sistema del Napoli e l’errore di Ikoné: “Complimenti al Napoli per aver preparato bene questa partita, ci ha un po’ sorpresi con questo sistema. Abbiamo sbagliato anche un calcio di rigore. Abbiamo commesso due errori e partita chiusa. Ikoné? È uno che li batte e si ferma a tirarli, poi se l’era conquistato. Aveva ottenuto il rigore ed era fiducioso, era nelle condizioni giuste per segnarlo. Li sa battere e li tira bene: dobbiamo abbattere questa “fobia” dei rigori“.

ikone centrocampista fiorentina

A seguire, un accenno anche alla mancata qualificazione alla finale di Supercoppa: “Cosa salvo di questa partita? Sinceramente non salvo niente perché l’obiettivo era superare la semifinale e ne avevamo le possibilità. Non è facile scardinare una difesa come quella del Napoli. In alcune partite siamo sterili, in altre più concreti, ma non siamo riusciti a pareggiarla“.

Italiano Fiorentina

Nella parte finale dell’intervista, Vincenzo Italiano, allenatore della Viola, ha espresso un pensiero su quello che è mancato in questa gara: “Con il Bologna avevamo qualche assenza e avevamo preparato in un allenamento la strategia giusta per essere più presenti sugli esterni, cosa che oggi non abbiamo subito. Oggi avevamo anche gente che poteva cambiare la partita, ma siamo stati poco incisivi. Il rigore poteva cambiare le sorti di questa partita“.

Lascia un commento