I moduli nel Fantacalcio Mantra

Tutte le informazioni e i consigli sui moduli nel Fantacalcio Mantra: ecco quali schieramenti sono disponibili e in che modo sceglierli

Allegri Juventus
10 Giugno 2022

Redazione - Autore

Il Fantacalcio Mantra ha pian piano preso piede anche in Italia. Per chi non lo conoscesse, differisce principalmente nel fatto che i giocatori possono occupare ruoli più precisi, non è possibile ad esempio schierare un’ala offensiva come punta, oppure un centrale di difesa come terzino. Questo rende la scelta del modulo da utilizzare importantissima, perché da essa dipende l’asta, i titolari e la panchina. Quello che consigliamo è di non pensare ad un unico modulo, perché qualora venissero meno dei giocatori in un ruolo risultereste scoperti. La cosa migliore è avere 28-30 giocatori per poter coprire almeno due moduli, per quanto simili tra di loro. Andiamo a scoprire nel dettaglio quali sono i moduli del fantacalcio mantra e in cosa differiscono tra di loro.

LEGGI ANCHE

I moduli nel Fantacalcio Mantra: la difesa a tre

La linea difensiva di tutti i moduli con difesa a tre è composta da tre Dc (Difensori Centrali) e non è previsto l’utilizzo né di Ds (Terzino Sinistro), né di Dd (Terzino Destro). I reparti che subiscono modifiche sono il centrocampo e l’attacco.

3-4-3: Il modulo più utilizzato nel Fantacalcio Classic non è tra i più in voga nel Mantra. La linea di centrocampo si compone di due E (Esterni) un C (Centrocampista) ed un C/M (Centrocampista o Mediano). In questo modulo il centrocampo è sicuramente il reparto più sacrificato, non potendo contare infatti sui trequartisti. Inoltre il ruolo E spesso è attribuito a terzini che giocano, o hanno giocato, come esterni di centrocampo. L’attacco invece è notevolmente offensivo, con un A/Pc (Attaccante o Punta Centrale) e due W/A (Ala offensiva e Attaccante). La possibilità di avere tre A non è affatto scontata, tra i moduli con difesa a tre questo è infatti possibile solo con il 3-4-3.

3-4-1-2: Questa è una variazione del modulo appena analizzato, che non comporta differenze nel centrocampo e nella difesa. È l’attacco a variare, infatti abbiamo l’utilizzo di un T (trequartista) dietro a due A/Pc. Anche in questo caso il reparto offensivo garantisce la possibilità di tanti bonus, due punte centrali possono essere veramente decisive.

3-4-2-1: Questa seconda variazione del 3-4-3 è ulteriormente interessante. Infatti il modulo a centrocampo da una parte ci impone un M ma ci da la possibilità di schierare un W al posto dell’E insieme al M/C e all’E, cosa non da poco considerando la grande differenza tra i due ruoli in termini di Bonus. Si perde tuttavia l’occasione di avere tre attaccanti nel reparto offensivo, che è invece così composto: T – A/T – A/Pc.

Antonio Conte

3-5-2: Arriviamo quindi al celebre 3-5-2, modulo che ha fatto la fortuna di tanti allenatori come Antonio Conte e Simone Inzaghi. In questo caso la linea di centrocampo è occupata da un M, un C ed un M/C, mentre le corsie esterne permettono una E ed una W/E. Come vedrete il Mantra sa essere spietato, basti pensare che non è possibile replicare il centrocampo nerazzurro malgrado questo modulo rispecchi la le scelte del mister. Infatti Brozovic (M/C), Barella (C), Perisic (E/W) e Dumfries (E) potrebbero coprire i ruoli, mentre Calhanoglu (T) non sarebbe schierabile. La formazione si chiude con due A/Pc in attacco.

3-5-1-1: Chiudiamo i moduli con la difesa a tre con questa versione del 3-5-1-1, un modulo con qualche limite ma anche tante opzioni interessanti. Se da una parte l’avere due M obbligati può essere un problema, il fatto di schierare poi un E/W, un C ed un T/A rende le corsie e la trequarti estremamente offensive. A questo si aggiunge poi il bomber, ovvero un A/Pc come punta. Insomma, un modulo con caratteristiche complicate, ma che può essere veramente spregiudicato.

La difesa a quattro

La linea difensiva di tutti i moduli del Fantacalcio Mantra con difesa a quattro è composta da due Dc, un Ds ed un Dc. Come vedrete ci sono numerosissimi terzini abilitati a giocare sia a destra che a sinistra, non fateveli scappare! Come per i moduli con difesa a tre i reparti che subiscono modifiche sono il centrocampo e l’attacco.

4-3-3: Il modulo che ha fatto la fortuna del Real Madrid e del Barcellona negli ultimi dieci anni è disponibile anche nel Mantra. Si compone in modo molto intuitivo. A centrocampo abbiamo un M, un C ed un M/C, mentre davanti ritorna la linea proposta nel 3-4-3, ovvero con due W/A ed un A/Pc. Non male come modulo, soprattutto per la linea offensiva, ma che forse risulta un po’ insipido.

guardiola allenatore moduli fantacalcio

4-3-1-2: Questo modulo fa pensare al Milan di memoria Ancelottiana, con Kakà dietro a Sheva e Inzaghi. Nel Mantra risulta anch’esso un classico, con il centrocampo che permette l’utilizzo di un C, un M ed un C/M. Anche qui il reparto d’attacco propone estrema offensività, con un T alle spalle di due A/Pc. Torniamo al discorso delle punte centrali, non pensate che poterne schierare due sia cosa da poco, quasi tutti i giocatori che sono arrivati nei primi dieci in classifica marcatori infatti sono Pc.

4-4-2: L’intramontabile 4-4-2, un modulo che è una garanzia, tanto nel calcio giocato quanto nel fantacalcio Mantra. La linea di centrocampo è così definita: E, E/W, M/C, C, mentre davanti si possono schierare due A/Pc. La possibilità di non utilizzare mediani è sicuramente invitante, così come le due punte centrali.

4-1-4-1: Ecco uno dei moduli più stravaganti ed intriganti del Fantacalcio Mantra, una sorta di piramide rovesciata. Infatti il centrocampo si apre con un obbligato M, ma poi ti permette di schierare due C/T e due W, chiudendo la formazione con un A/Pc. Inutile dire come questo modulo sia estremamente offensivo, la possibilità di utilizzare due ali, due trequartisti e una punta è praticamente unica.

4-4-1-1: Questo modulo è sostanzialmente una variazione di quello precedente. Anche qui abbiamo il M, insieme ad un C, le corsie sono entrambe due E/W. Sulla trequarti è possibile schierare un T/A dietro ad un A/Pc.

4-2-3-1: Chiudiamo con uno dei moduli più utilizzati sia in campo che nel Fantacalcio Mantra. Il 4-2-3-1 ha una linea di centrocampo a due, con un M ed un M/C. Sulla trequarti hai la possibilità di schierare un T, un W ed un W/A, alle spalle di un A/Pc. Diciamo che l’avere ben due ruoli obbligati senza alternative sulla trequarti non è una cosa ottimale, poichè ti costringe ad avere giocatori in tanti ruoli.

Lascia un commento