Bologna, chi è Lucumi: il difensore del Genk che potrebbe sostituire Theate

Il colombiano del Genk, Jhon Lucum, potrebbe diventare il nuovo difensore del Bologna per sostituire Theate

Lucumi Genk
2 Agosto 2022

Redazione - Autore

Dopo l’addio di Theate, passato in questa sessione di mercato al Rennes, in Francia, il Bologna è alla ricerca di un sostituto del belga e tra i vari nomi ipotizzati nelle scorse ore, quello più vicino sembra essere il difensore del Genk, Jhon Lucumi. Sul colombiano ci sono gli occhi puntati anche di Maiorca e Verona, ma i rossoblù sono quelli più avanti nelle trattative.

La richiesta del Genk è di 10 milioni pagati subito oppure 8 milioni più il 15% sulla futura rivendita. Il Bologna ha presentato una prima offerta che, però, al momento, non soddisfa le richieste del club belga. Di seguito, il focus su Jhon Lucumi.

Bologna, chi è Lucumi: le caratteristiche del difensore del Genk

Jhon Lucumi, difensore centrale classe ’98, è cresciuto calcisticamente nel Deportivo Cali (club della sua città natale) con cui ha disputato anche la Copa Libertadores, affrontando attaccanti del calibro di Diego Milito. Nel 2018 ha ricevuto la chiamata del Genk, in Belgio, decidendo di approdare nel calcio europeo. Al termine della stagione sua prima stagione ha vinto il campionato belga (Jupiler Pro League) che gli è valso anche la prima convocazione in nazionale maggiore con la Colombia, con cui ha collezionato 5 presenze fino a questo momento.

Il suo palmares si arricchisce l’anno successivo con la vittoria della Supercoppa del Belgio, seguita dalla Coppa del Belgio nella stagione 2020-21. In due stagioni vince anche il premio di miglior difensore del campionato belga. Ad oggi è un punto fermo del Genk con cui ha collezionato 3 gol totali. Dotato di una struttura fisica notevole ma allo stesso tempo di eleganza nei movimenti. Piede mancino, può all’occorrenza occupare anche il ruolo di terzino sinistro.

Come giocherebbe il Bologna

Lucumi nel consueto 4-3-3 del Genk ha giocato quasi sempre nel ruolo di difensore centrale. Sinisa Mihajlovic, invece, predilige la difesa a 3. Di conseguenza il difensore colombiano dovrebbe riadattare il suo gioco e i suoi movimenti, abituandosi a giocare come perno centrale dei tre difensori o come braccetto di sinistra, essendo mancino di piede, ruolo occupato spesso proprio da Theate nella scorsa stagione.

mihajlovic bologna
Sinisa Mihajlovic

Lucumi porterebbe grande fisicità al reparto, caratteristica fondamentale soprattuto nel campionato italiano. Inoltre la sua abilità palla al piede potrebbe rappresentare un plus importante per la retroguardia rossoblù, soprattutto nella costruzione dal basso. Al fantacalcio Lucumi potrebbe andar via a pochi crediti e rappresentare, quindi, un’occasione low cost da tenere in considerazione. Essendo poi allenato da un ex difensore come Mihajlovic, la sua crescita potrebbe essere ulteriore.

Lascia un commento