Fantacalcio, le squadre che mandano in gol più giocatori

Quali sono le squadre che sono riuscite a mandare in gol più giocatori? Quanti giocatori hanno partecipato alle marcature? La classifica

10 Maggio 2022

Redazione - Autore

Al fantacalcio, si sa, il bonus è fondamentale per vincere. Ovviamente, i giocatori più propensi al gol e all’assist sono quelli che hanno la quotazione più alta. In Serie A, infatti, ci sono squadre che segnano tanto e con diversi giocatori e squadre che fanno tanta fatica a trovare il gol. Qui, andremo a vedere di quali club stiamo parlando e perché riescono a mandare in gol tanti giocatori. Per noi fantallenatori, poi è importante conoscere questo tipo di statistiche dato che senza i gol e gli assist, difficilmente si riesce a vincere.

Fantacalcio: le squadre che mandano in gol più giocatori

Analizzandole da vicino, possiamo certamente capire perché l’Atalanta è prima in questa speciale classifica. Gasperini, da anni ormai, punta molto sulla fase offensiva: pressing asfissiante e recupero alto del pallone, questo gli permette di segnare tanto. Inoltre, l’allenatore ex Genoa non ha paura di far giocare i giovani, come accaduto con Cissé a Bologna. Dunque, i giocatori utilizzati sono tanti e la probabilità che possano segnare è ovviamente più alta. In questa stagione, però, i bergamaschi sono andati al di sotto delle aspettative e lottano con fatica per un piazzamento in Europa.

Così come per la Dea, anche Fiorentina e Milan prediligono un calcio offensivo. Sia Italiano che Pioli giocano molto alti e sono due squadre a cui piace giocare tanto la palla. Inoltre, entrambe le squadre hanno tanto peso offensivo lì davanti e arrivano in area con molti giocatori. I rossoneri, infatti, sono primi in classifica e sognano lo scudetto.

L’Inter di Inzaghi, gioca un calcio più offensivo rispetto a quello di Antonio Conte. Spesso, nella passata stagione i nerazzurri si abbassavano e ripartivano con il duo Lukaku-Lautaro e le discese di Hakimi. Quest’anno, Inzaghi preferisce il possesso del pallone, dunque ha aiutato molto dal punto di vista dei gol.

La Juventus, invece, gioca in modo sicuramente diverso rispetto alle squadre già citate. Il calcio di Allegri, è risaputo, è più indicato a non prendere gol. Nonostante questo non sono pochi i giocatori andati in gol per i bianconeri: ben 15. Sicuramente la profondità della rosa ha aiutato tanto la Juventus, dato che ha avuto tanti infortuni.

La Roma di José Mourinho, poi, è più simile alla Juventus di quanto si possa immaginare. I giallorossi hanno subito 9 più gol dei bianconeri ma ne hanno fatti entrambi 55. Il portoghese è uno dei protagonisti di questa stagione nella Capitale e ha portato la Roma alla finale di Conference League di Tirana.

Insieme, a quota 14 in questa speciale classifica, ci sono Hellas Verona ed Empoli. Il Verona di Tudor è una sorpresa fino ad un certo punto. I gialloblù hanno un gioco molto simile a quello di Gasperini, dato che la scuola è la stessa, così come il modulo. Quest’anno, poi, c’è stata l’esplosione di Caprari, Barak e Simeone, che con le loro giocate hanno aiutato tanto il reparto offensivo. L’Empoli invece, dopo un ottimo girone d’andata, ha fatto fatica in quello di ritorno, vincendo pochissimo e subendo tantissimi gol: 69.

Il Napoli di Spalletti, invece, è a quota 13. Buone trame di gioco, tanti gol fatti e pochi presi. Anche gli azzurri sono una squadra che pressa molto alta, dunque i 13 giocatori in gol non sono una sorpresa. Nelle ultime settimane, però, dire addio al sogno scudetto ha destabilizzato gli azzurri generando anche una contestazione dei tifosi.

Questa la classifica delle prime sette: Atalanta al comando con 20 giocatori mandati a segno, poi Fiorentina, Inter, Milan, Roma, Udinese, Juventus e Spezia. Inseguono a quota 14 Verona ed Empoli, dietro ci sono Salernitana e Napoli a 13.

  1. Atalanta – 20
  2. Fiorentina – 18
  3. Inter – 17
  4. Milan – 16
  5. Roma, Udinese, Juventus, Spezia – 15
  6. Hellas Verona, Empoli – 14
  7. Salernitana, Napoli – 13

Sicuramente non è un caso che quasi tutte queste squadre siano tra le prime 10 posizioni in classifica in Serie A, fatta eccezione per l’Empoli di Andreazzoli, l’Udinese di Cioffi, lo Spezia di Thiago Motta e la Salernitana di Nicola. Non sono presenti, invece, la Lazio e il Sassuolo (ferme a 12 e a 10). Tanto, però, dipende certamente dalla rosa a disposizione: le squadre con tanti giocatori di qualità hanno sicuramente un vantaggio da questo punto di vista. Questo spiega perché ci sono 8 delle prime 10 squadre in classifica.

A cura di Daniele Morico

Lascia un commento