Juventus, infortunio per McKennie: le sue condizioni e i tempi di recupero

Brutte notizie in casa Juventus: infortunio per Mckennie che ha saltato la sfida contro il Real Madrid

31 Luglio 2022

Redazione - Autore

Piove sul bagnato in casa Juventus: dopo l’infortunio di Pogba, anche McKennie si aggiunge alla lista dei centrocampisti che Massimiliano Allegri non avrà a disposizione per l’inizio del campionato. Lo statunitense aveva iniziato la preparazione estiva seguendo un percorso di riabilitazione per via della frattura al metatarso sinistro subita nell’andata di Champions League contro il Villarreal. Contro il Real Madrid tuttavia, Allegri aveva dichiarato che McKennie avrebbe debuttato ufficialmente in questa stagione con la maglia bianconera. Debutto che non è arrivato: il centrocampista infatti, non solo non è partito titolare contro i Blancos, ma non si è nemmeno entrato nelle ripresa.

Juventus, le condizioni di McKennie e i tempi di recupero dall’infortunio

Nel post partita, la Juventus ha reso noto il motivo per cui McKennie non ha preso parte alla partita contro il Real Madrid: lussazione alla spalla. Lo staff medico è prontamente intervenuto per applicare una riduzione della lussazione stessa, ovvero si cerca di riportare la testa dell’omero nella sua posizione normale, a contatto con la cavità glenoidea. Questo permette al giocatore di ridurre i danni che il dislocamento comporta a strutture vascolari e nervose

McKennie Juventus

Per quanto riguarda i tempi di recupero influiscono molti fattori, tra cui l’età e la condizione fisica. Per McKennie quindi, si tratterebbe di un periodo di circa 2 settimane di assoluto riposo con la spalla stabilizzata. Dopo questo periodo, lo statunitense potrà riprendere gradualmente l’attività sportiva e tornare ad allenarsi. Per avere un pieno recupero dall’infortunio però, bisognerà attendere dai 3 ai 4 mesi.

La situazione a centrocampo della Juventus

Allegri dopo l’infortunio di McKennie si ritrova in emergenza in un reparto che l’anno scorso ha avuto molte difficoltà. Lo statunitense e Pogba sono ai box e Arthur è in uscita.

Il trio titolare sarebbe composto da Locatelli in fase di regia, Zakaria come mezzala di destra e uno tra Rabiot e Fagioli a sinistra. A disposizione c’è anche Rovella, ma la coperta in mezzo al campo è corta. Probabile quindi, che Allegri decida di optare per l’inizio della stagione per un 4-2-3-1, inserendo un giocatore offensivo in più per sopperire alle assenze.

Lascia un commento