Fantacalcio, il regolamento ufficiale

Il regolamento ufficiale del Fantacalcio: come si gioca, le regole dell'asta, il numero dei giocatori e tutte le altre regole da sapere

pallone serie a
16 Giugno 2022

Redazione - Autore

Partiamo con una premessa, il fantacalcio non ha un regolamento ufficiale, o meglio, una lista di regole esiste, ma ognuna poi può essere più o meno personalizzata. Ogni punto del regolamento del fantacalcio va affrontato con i membri della propria lega, al fine di modellarlo in base alle proprie preferenze. Proviamo però a comprendere meglio le basi del fantacalcio, dall’asta alla formazione, passando per tutte le regole del fantacalcio che conosciamo.

Fantacalcio: le regole per giocare

Esiste il Fantacalcio classic e il Fantacalcio mantra, tra i due ci sono profonde similitudini e grandi differenze, oggi noi parleremo del Fantacalcio Classic.

MODALITÀ DI GIOCO – La prima personalizzazione che si può affrontare in una Lega Privata è relativa alla modalità di gioco. La più famosa è la modalità “1 vs 1“, che consiste nella creazione di gironi dove ciascun fantallenatore ogni settimana sfida un’avversario. Alla stregua di un vero e proprio campionato. “1 vs tutti” è un’alternativa per le Leghe più numerose. Ciascun fantallenatore ogni giornata genera un punteggio, chi fa il punteggio più alto, vince.

DISPONIBILITÀ GIOCATORI – Qualora si scelga di giocare in “1 vs tutti”, è necessario adottare la disponibilità multipla dei giocatori. Ciò significa che ogni giocatore potrà essere acquistato da più fantallenatori. Se invece si gioca un “1 vs 1” la scelta ricade sui membri della Lega. Quando è possibile, è chiaramente più entusiasmante scegliere la disponibilità singola. Con questa modalità, per ovvie ragioni, si può giocare in un massimo di 14/16 partecipanti.

STRUTTURA DELLA ROSA – La struttura della squadra è anch’essa opinabile. Nel sistema classic la struttura standard prevede 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti. Sui portieri è possibile decidere se acquistarli come blocco squadra (primo, secondo e terzo portiere della stessa squadra), oppure a chiamata singola. Chiaramente la struttura della rosa va ad incidere sulla profondità della panchina.

ASTA – La tipologia di asta ha tre varianti. L’asta classica a chiamata con quotazione standard, dove viene messo all’asta un giocatore alla volta partendo dal valore pubblico. L’asta a chiamata con base di partenza a discrezione della lega, generalmente 1. E infine l’asta a busta chiusa, con “turnate” regolari dove ogni giocatore può fare offerte nascoste. Al termine delle turnate chi ha offerto di più per un giocatore, lo vince. Questa tipologia di asta è ottimale per chi partecipa a leghe con persone che non conosce bene e/o vivono lontane.

CREDITI PER L’ASTALa disponibilità di Fantamilioni per l’asta è dipendente dalle quotazioni di riferimento. Se si sceglierà di utilizzare le quotazioni standard è bene stare il più vicino possibile ai 250 crediti, come è norma. Qualora invece si decidesse di alterare le quotazioni allora la scelta è demandata nuovamente alla lega.

FONTI DI GIOCO – Nella scelta delle fonti di dati bisogna fare le proprie valutazioni su 3 distinti aspetti. La fonte ruoli, la fonte voti e la fonte bonus/malus. Per quanto riguarda i ruoli, ci sono giocatori definibili borderline. Questi in alcune liste possono avere un ruolo, in altre un altro. La fonte dei voti e dei bonus/malus consiste nell’assegnazione degli stessi. Chiaramente è necessario che tutti i membri della lega conoscano e approvino la fonte che viene scelta.

Mourinho Roma fantacalcio regole

BONUS/MALUS – Le soluzioni dei bonus e dei malus sono anche queste opinabili e personalizzabili all’infinito. Suggeriamo caldamente di non alterarle mai troppo. La lista dei bonus/malus standard prevede: +3 per le reti realizzate, -1 per ogni gol subito, -0,5 e -1 rispettivamente per ammonizioni ed espulsioni, -3 per un rigore fallito, +3 per ogni rigore parato, +1 per l’assist. Facoltative invece le voci relative agli autogol (-2), l’imbattibilità del portiere (+1), i goal decisivi per il pareggio (+1) o vittoria (+1).

PANCHINA E SOSTITUZIONI – È necessario essere fin da subito chiari con il numero di uomini in panchina consentito e la distribuzione dei medesimi. Generalmente la panchina è composta da 7 giocatori, di cui 1 portiere, 2 difensori, 2 centrocampisti e 2 attaccanti. Il processo di sostituzione è lineare: mancando un difensore entrerà il primo difensore in panchina con voto. Qualora mancassero difensori anche in panchina il fantallenatore giocherebbe in uno in meno. Le sostituzioni garantite sono solitamente tre, una per ruolo. L’altra possibilità vede l’inserimento del cambio modulo per non trovarsi nella situazione di giocare in 10, o quantomeno più raramente.

CONSEGNA FORMAZIONI – È da stabilire con precisione quanti minuti antecedenti al primo fischio d’inizio di giornata scada il tempo per poter consegnare la formazione. Generalmente sono 15. Cosa succede se un partecipante non consegna la formazione? Ci sono due opzioni. Permettere il ripescaggio dell’ultima formazione valida schierata oppure lasciare l’utente con zero punti per la giornata in corso.

FATTORI e MODIFICATORII modificatori sono strumenti opzionali per rendere più “utili” i ruoli meno soggetti a bonus, come la difesa. Ormai ne esistono infinite versioni riguardanti tutti i reparti di gioco, dal portiere fino agli attaccanti. A questi si aggiungono i fattori rendimento, il fair play, il fattore casa/trasferta e il fattore capitano. Anche i fattori sono opzionali, così come sono, in parte, personalizzabili.

SOGLIE GOL – Le “soglie gol”, l’insieme di meccanismi che trasformano i punti in goal, sono un elemento chiave da definire nelle competizioni a scontri diretti. Sono invece del tutto inutili nella modalità 1 vs tutti. Al raggiungimento di un determinato punteggio (solitamente 66) viene assegnato il primo gol. Dopodiché ogni tot punti (solitamente 5) vengono assegnati gli altri gol. Quindi a 66 è 1-0, a 71 è 2-0, a 76 è 3-0 e via discorrendo. Chiaramente le soglie possono essere modificate o rese ad intervalli irregolari. Alcune modifiche possibili rendono più equilibrato il punteggio.

Pioli Milan fantacalcio regole

Ad esempio, con due squadre finite nella stessa fascia, si può decidere che vinca ugualmente quella che ha fatto il punteggio più alto se lo scarto di fantapunti è superiore ad un certo valore. Oppure che, con squadre in fasce di punteggio diverse, permanga una situazione di pareggio se lo scarto di fantapunti non supera un certo valore. Quindi se si decide che tale scarto necessario è di 3.5, con le soglie che abbiamo presentato prima, un fantallenatore che fa 70 punti batterebbe uno con 66.

SVINCOLICi sono gli svincoli volontari e quelli obbligati. I primi sono quelli che l’utente fa volontariamente, sostituendo un calciatore che continua a militare regolarmente in Serie A. I secondi accadono quando un giocatore si trasferisce all’estero oppure si infortuna fino a fine stagione. In entrambi i casi bisogna decidere quanti crediti ritornano al fantallenatore. Solitamente è utilizzata la modalità per cui un fantallenatore prende la metà dei crediti spesi arrotondata per eccesso.

PARTITE RINVIATE – Come abbiamo avuto modo di vedere negli ultimi tempi, il calendario può subire variazioni e rinvii. È molto importante sapere cosa fare prima di farsi trovare impreparati. Ci sono due opzioni: attendere il recupero o assegnare dei 6 politici ai calciatori delle squadre oggetto di rinvio.

Lascia un commento