Fantacalcio, cosa succede se si arriva a pari punti in classifica

Tutti i criteri e le possibili opzioni se si arriva a pari punti in classifica al termine del campionato

pallone serie a
17 Maggio 2022

Redazione - Autore

La Serie A sta per giungere al termine e molti verdetti non sono ancora stati decretati, tra cui lo Scudetto, la corsa all’Europa e la salvezza. Se in campionato le ultime giornate decideranno i piazzamenti delle squadre, lo stesso discorso di può fare al Fantacalcio dove in molte leghe c’è il rischio di arrivare in classifica a pari punti. In caso si verifichi, diventa difficile per i fantallenatori gestire la consueta spartizione di gloria e, in parecchi casi, di soldi. Quindi, qual è la prassi da seguire?

I criteri di classificazione al Fantacalcio

Come accade per il campionato di Serie A, anche al Fantacalcio i partecipanti si sfidano secondo un calendario che andrà a stabilire una classifica. I criteri che vengono presi in considerazione quindi, sono:

  • I punti totalizzati dai risultati delle partite
  • Il numero di vittorie, pareggi e sconfitte
  • I gol fatti e subiti
  • La somma dei punti totalizzati nelle diverse giornate grazie alle prestazioni dei giocatori schierati
serie a fantacalcio classifica pari punti

Cosa fare se si arriva a pari punti in classifica al Fantacalcio

Trattandosi di un campionato spalmato su più giornate, è chiaro che il criterio principale che viene seguito in ogni lega è quello dei punti accumulati nel corso della stagione. Non è raro però, trovare delle situazione in cui ci sono diversi fantallenatori appaiati a pari merito. Diventa necessario quindi, trovare un altro modo per decretare chi sta davanti e chi dietro. In questi casi, c’è un ordine predefinito per stabilire la classifica finale:

  • Somma punti totale: arriva davanti la squadra che, nel corso del campionato, ha la somma dei voti dei calciatori schierati più alta
  • Differenza reti: in caso si sia ancora in parità, arriva davanti la squadra che ha una differenza reti più alta (ovvero la differenza tra i gol segnati e subiti)
  • Gol fatti: può capitare che anche la differenza reti sia in parità. In questo caso, arriva davanti la squadra che ha segnato più gol nelle partite del campionato
  • Gol subiti: molto raro che accada, ma arriva davanti la squadra che ha subito meno reti
  • Classifica avulsa: si tengono in considerazione solo i risultati delle due o più squadre che sono a pari punti (una mini classifica basata solo sugli scontri diretti)

Sta quindi a ogni admin di lega decidere l’ordine che, assieme agli altri partecipanti, ritiene più corretto.

Lascia un commento