Empoli, le varie opzioni di Nicola con l’arrivo di Niang

L'Empoli si avvicina sempre di più a Niang: scopriamo le opzioni per l'attacco della squadra di Nicola con l'arrivo del senegalese

Niang Senegal
30 Gennaio 2024

Marco Palomba - Autore

L’Empoli ha messo gli occhi su Niang e ha messo a segno il suo secondo colpo offensivo del mercato di gennaio. L’attaccante, dunque, torna in Italia dopo le esperienze con Torino, Milan e Genoa. Una nuova arma per Nicola, alla caccia dei gol degli attaccanti per centrare il tanto atteso obiettivo salvezza.

Niang Torino

Empoli, chi è Niang

Con le sue esperienze in Serie A, Niang non è di certo un volto nuovo del nostro campionato. Il suo compito a Empoli sarà quello di dare la giusta esperienza (unita anche a quella del nuovo allenatore Nicola) per cercare di raggiungere la salvezza. Al momento, la squadra toscana è penultima in classifica, ma i risultati maturati dall’arrivo di Nicola, per la precisione la vittoria per 3-0 contro il Monza e il pareggio in trasferta contro la Juventus per 1-1 nel turno precedente, lasciano ben sperare. La salvezza dista solo un punto, in quanto subito avanti all’Empoli, ferma a quota 17, ci sono Cagliari e Udinese a quota 18.

Nicola Empoli

Le varie opzioni dell’attacco per Nicola

Con il possibile arrivo di Niang, Nicola potrebbe aver avuto proprio dalla sessione invernale di calciomercato il suo duo d’attacco. Sia contro il Monza che contro la Juventus, infatti, l’Empoli è sceso in campo nel segno del 3-5-2, con Cerri (anche lui appena arrivato) e Cambiaghi come coppia d’attacco. Con l’acquisto di Cerri, le possibilità che possa essere lui ad affiancare Niang all’interno di un possibile attacco a 2 sono tante, sfruttando in particolare le caratteristiche che può dare l’attaccante senegalese.

caputo empoli

In attesa del rientro di Caputo

Aumenta ancor di più la scelta nel reparto offensivo di Nicola che, anche oltre proprio a Niang e a Cerri, può ancora puntare su Cancellieri, Cambiaghi e Caputo, che al momento è fuori per un infortunio. L’attaccante 36enne, una volta guarito dal problema alla caviglia, sarà senza dubbio una valida alternativa di Nicola che potrebbe a quel punto ipotizzare una staffetta proprio tra Cerri e Niang.

Lascia un commento