Atalanta, Gasperini: “Ecco cosa farò con Ilicic. In mezzo al campo potrei dare una chance a…”

Dalla gestione del turnover alle condizioni di Ilicic: tutto sulla formazione dell'Atalanta alla vigilia della gara con la Salernitana

17 Settembre 2021

Redazione - Autore

Alla vigilia della partita tra Salernitana e Atalanta l’allenatore della Dea Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa, approfondendo gli aspetti della gara legati anche al Fantacalcio.

LA GESTIONE DEL TURNOVER

“Ho sempre cercato di utilizzare i cambi, un po’ di rotazioni ci saranno sempre. La gara col Villarreal è stata molto impegnativa: la Champions ti dà molto dal punto di vista dell’esperienza, ma ti toglie diverse energie. Stanno tutti particolarmente bene, c’è solo la squalifica di De Roon”.

SUGLI ASSENTI

“Hateboer è fermo ormai da dieci mesi. Muriel sta migliorando, avremo le idee più chiare la prossima settimana. Nelle prossime settimane cercheremo di capire come sta”.

KOOPMEINERS, POSSIBILE CHANCE?

Il centrocampista proveniente dal PSV è stato acquistato da tanti fantallenatori, che sono in attesa del suo esordio da titolare. Ecco come ne ha parlato Gasperini: Può essere la sua occasione, è un giocatore di valore, ma si vede che ha altre abitudini, col Villarreal girava un po’ in mezzo al campo. Non è così scontato il suo inserimento, ma dato che è un giocatore di valore, bisogna prendersi anche dei rischi e accelerare un po’. Vediamo, c’è ancora tempo. Ma in un reparto con De Roon e Freuler difficile avere meglio”.

GLI INDIZI SULLA TREQUARTI

Dopo un inizio campionato in sordina, Gasperini sembra apprezzare la crescita di Ilicic: “Vedo un giocatore molto positivo e con molta voglia di essere protagonista, vuole tornare a dare qualcosa di importante per tutto l’ambiente e tutta la squadra. Sta lavorando bene, dobbiamo recuperarlo sotto l’aspetto atletico e fisico. Ma lui sta dentro a tutte le partite. Non è ancora pronto per giocare 90′, lo sarà andando avanti nella stagione. Giochiamo ogni tre giorni, ma per come siamo strutturati è dentro tutte le partite. La disponibilità del giocatore è totale”.

Su Miranchuk: “Per me non è un rebus, dipende anche quali sono le aspettative. Non è un giocatore trainante, ma lo potrà essere. Può dare il suo contributo, ma lavoriamo in quella direzione, quella di farlo crescere”.

Lascia un commento