TOP 11: la migliore formazione schierabile per la 22ª giornata

Dal nuovo rigorista del Milan Theo Hernandez alla certezza Immobile: la TOP 11 di questa 22ª giornata di Serie A

Immobile Lazio
15 Gennaio 2022

Redazione - Autore

Schierare la formazione di questi tempi, tra partite ravvicinate e indisponibilità, è sempre più difficile. Sono davvero rare le certezze, i fedelissimi da schierare ogni giornata senza pensarci troppo. Ecco qui la TOP 11 per questa 22ª giornata di campionato.

La TOP 11 della 22ª giornata

Mike MAIGNAN (Milan) – Il più affidabile nel suo ruolo per questa giornata. Il Milan, dopo aver vinto contro il Genoa in Coppa Italia, ospita un’altra genovese: lo Spezia. La partita sembra tutt’altro che proibitiva e per Maignan il +1 dell’imbattibilità è davvero alla portata.

Manuel LAZZARI (Lazio) – Iniziamo il reparto difensivo con un nome un po’ a sorpresa. Lazzari, complice qualche problema fisico di Hysaj, può avere una chance all’Arechi contro la Salernitana. Le sue incursioni possono creare diversi problemi ad una delle peggiori difese del campionato e far finalmente sorridere i fantallenatori che hanno puntato su di lui. Può essere la partita del riscatto.

Juan CUADRADO (Juventus) – Dopo aver scontato una dolorosa squalifica in Supercoppa, dove alla sua squadra è mancato non poco, torna titolare il terzino destro colombiano. Da ex, contro l’Udinese che lo ha lanciato in Serie A, può fare molto bene. Decisamente in odore di bonus.

Theo HERNANDEZ (Milan) – È l’uomo del momento, il difensore più in forma del campionato. 2 goal contro il Venezia, 2 assist in Coppa Italia contro il Genoa, voti da capogiro e il nuovo ruolo da rigorista della squadra lo rendono il miglior difensore di giornata. Un attaccante aggiunto per le vostre fantarose.

Sergej MILINKOVIĆ-SAVIĆ (Lazio) – 7 goal e 7 assist per “Il Sergente” che vuole migliorare ulteriormente i suoi numeri contro una Salernitana che non può fare paura. Approvatissimo.

Davide FRATTESI (Sassuolo) – A centrocampo è la rivelazione di questo campionato. 4 goal e 2 assist per l’ex Monza che ha attirato su di sé gli occhi delle big del campionato. Vuole continuare a sorprendere, anche contro il Verona che dovrà fare molta attenzione ai suoi inserimenti velenosi.

Sergio OLIVEIRA (Roma) – Il nuovo arrivato è pronto al debutto da titolare. Fortemente voluto da Mourinho, può essere il nuovo rigorista della Roma. Un motivo in più per lanciarlo subito nelle vostre formazioni.

Hakan CALHANOGLU (Inter) – 6 goal e 7 assist per il centrocampista turco che agli ordini di Inzaghi ha trovato quella continuità che gli era sempre mancata nelle precedenti esperienze. Contro l’Atalanta ha un conto aperto, può accendersi anche a Bergamo, magari con una punizione delle sue. Promosso.

Ciro IMMOBILE (Lazio) – Può essere una delle sue partite, con bonus a catinelle, quella contro la Salernitana. Un’occasione per avvicinarsi a Vlahovic in una classifica marcatori che si preannuncia molto incerta. Imprescindibile.

Tammy ABRAHAM (Roma) – Finalmente, dopo tanta sfortuna tra pali e traverse, l’attaccante inglese sta trovando continuità sotto porta. 4 goal nelle ultime 4 partite, può essere il bomber di questo girone di ritorno. Confermatissimo contro il Cagliari.

Zlatan IBRAHIMOVIC (Milan) – A 40 anni ancora tra i migliori del suo ruolo, chiudiamo la top 11 con Zlatan. Dopo aver riposato in Coppa Italia, lo svedese sarà titolare in campionato. Lo Spezia e i fantallenatori sono avvisati.

A cura di Matteo Zucchi

Lascia un commento