Dai bianconeri a Maehle e Manolas: le peggiori medie-voto dopo 3 giornate

I peggiori calciatori per media-voto dopo le prime tre giornate di Serie A. Dagli juventini a Manolas e Cutrone: chi evitare al fantacalcio

14 Settembre 2021

Francesco Calvi - Autore

Pochi equilibri e poche gerarchie. Un’identità a livello tattico ancora da sviluppare, la pressione di portare a casa i tre punti che, ancora, stenta a farsi sentire. Il calcio d’agosto è sempre così, ribalta i pronostici e regala emozioni, apre le porte a risultati inaspettati e fa largo ai sogni delle squadre meno rinomate.

Nelle prime giornate di campionato, ogni anno, capita di vedere alcune delle formazioni più forti ancora in affanno: una situazione difficile da gestire, tanto per gli allenatori quanto… per fantallenatori, che si trovano a dubitare persino di quei calciatori che, in sede d’asta, sono andati via a caro prezzo. E’ il caso dei giocatori della Juve, reduci da un pareggio e due sconfitte fino a questo momento, protagonisti di brutte prestazioni e portatori di malus al fantacalcio.

In attesa che i vostri beniamini possano tornare a rendere al top, abbiamo riunito in un elenco le principali delusioni di questo inizio di stagione, che vi sconsigliamo di schierare fino a quando non torneranno a rendere al massimo delle loro potenzialità.

MEDIA-VOTO: LE DELUSIONI DELLA SERIE A

PORTIERI – Partendo dai numeri uno, fino a questo momento sono stati proprio i portieri di Juventus e Inter a lasciare a bocca aperta i loro fantallenatori: il polacco Szczesny, con tre partite giocate, ha infatti una media voto del 4,83, che si abbassa a 3 tenendo conto dei malus collezionati. 5,67 è invece la media voto di Handanovic (che scende a 4,67 se tradotta in fantamedia).

DIFENSORI – Nella retroguardia, con grande sorpresa dei fantallenatori, sono quattro difensori storicamente affidabili ad aver reso al di sotto delle aspettative: la fantamedia più bassa è quella di Criscito (5,17), che anziché regalare bonus con gol e assist ha fin qui collezionato già due cartellini gialli. Male anche Danilo della Juve (5,5 che si abbassa a 5,25 considerando i malus), così come Maehle e Manolas, rispettivamente a quota 5,33 e 5,5 con tre partite giocate a testa.

CENTROCAMPISTI – Tra i centrocampisti, i voti più bassi sono quelli dei giocatori meno offensivi: Sturaro è a quota 5 (MV) con tre partite giocate, segue Adrien Silva (eguagliato però da Bernardeschi) con 5,17. Male anche la potenziale sorpresa Heymans, che nelle prime uscite con il Venezia – nonostante l’evidente, enorme talento – ha strappato un 5,33 di media voto.

ATTACCANTI – Capitolo punte: a rimanere a secco – di gol e di sufficienze – sono stati fin qui contro ogni aspettativa Simy, Quagliarella, Lozano e Cutrone, a quota 5,67 (i primi tre) e 5,33 (il classe 1998) di media voto. Ancora peggio ha fatto solo Osimhen, con una MV pari a 5,25 (4,75 considerando i malus).

Lascia un commento