Old but gold: 5 vecchietti da prendere all’asta

Portieri di sicuro affidamento, leader difensivi e attaccanti eterni per cui il gol non ha età: i giocatori più anziani su cui puntare al Fantacalcio

21 Agosto 2021

Gabriele Candelori - Autore

Se pensate che a far svoltare il vostro Fantacalcio siano soltanto i più giovani, allora vi sbagliate. Ogni anno in Serie A ci sono dei calciatori a cui il tempo pare abbia donato come una seconda giovinezza. Hanno tra i 37 e i 39 anni, ma – a discapito della carta d’identità – non prenderli in considerazione durante l’asta può essere un sacrilegio.

Portieri di sicuro affidamento, leader difensivi e attaccanti eterni per cui il gol non ha età. Nella costruzione della vostra rosa vanno valutati alcuni calciatori che, pur giocando qualche partita in meno durante la stagione, potrebbero risultare decisivi in diverse giornate e confermarsi delle certezze. Chi sono questi vecchietti? Ne abbiamo selezionati cinque, tutti ben oltre i 35 anni. Scoprili nei nostri consigli.

I GIOCATORI ANZIANI SU CUI PUNTARE AL FANTACALCIO

SAMIR HANDANOVIC (Inter) – Lo scorso anno ha giocato 37 partite su 38, e anche con Simone Inzaghi sarà il guardiano della porta dell’Inter. È un veterano della Serie A e la prossima stagione, la decima in nerazzurro, sarà ancora tra i più pagati nel suo ruolo. A 37 anni, infatti, resta un top: è reduce da uno Scudetto ed è stato il portiere meno battuto del campionato. Occhio anche alla statistica sui rigori: in carriera ne ha parati ben 42, due anche nel 2020/21.

GIORGIO CHIELLINI (Juventus) – Questa estate è stato il simbolo dell’Europeo vinto dall’Italia: meme, tatuaggio, ma soprattutto leader in campo e fuori degli Azzurri. Dopo il rinnovo continuerà a esserlo anche nella difesa della Juventus alla ricerca del decimo Scudetto bianconero. A 37 anni non può essere più un titolarissimo, ma durante l’asta non dimenticatevi di Giorgione se avete bisogno di un jolly su cui puntare o volete formare una solida coppia con de Ligt e Bonucci.

FABIO QUAGLIARELLA (Sampdoria) – La carta d’identità dice 1983, che tradotto vuol dire 38 anni. Eppure, se avete dubbi, basta guardare l’ultima magia con cui ha realizzato in Coppa Italia il 100esimo gol con la maglia della Sampdoria. Nelle ultime quattro stagioni è sempre andato in doppia cifra. Anche con D’Aversa potrebbe essere un po’ gestito, ma resta il capitano e il rigorista della squadra. E il messaggio lo ha già lanciato lui: “Sogno i 200 gol in A”.

GORAN PANDEV (Genoa) – Stessa età, sull’altra sponda di Genova, per il macedone: un altro che non smette di stupire. Dopo l’Europeo, in cui è anche andato a segno con la sua Macedonia, ha deciso di rimandare il ritiro di un altro anno per chiudere davanti al pubblico rossoblù. Nell’ultimo campionato ha segnato 7 gol in 1400′ (uno ogni 200′), ora l’ultimo valzer: per completare il vostro attacco può essere la mossa giusta. Soprattutto se siete un po’ romantici.

ZLATAN IBRAHIMOVIC (Milan) – No, non ci siamo dimenticati di re Zlatan che a ottobre compirà 40 anni. Nell’ultima stagione ha saltato 19 partite e arriva all’asta dopo l’intervento al ginocchio sinistro. Il rovescio della medaglia? Nelle altre 19 di Serie A in cui è sceso in campo ha realizzato 15 gol con il Milan: la dimostrazione che quando gioca fa ancora la differenza. Ora in attacco è arrivato anche Giroud, ma investire i vostri crediti sullo svedese vale sempre la pena.

Lascia un commento