Sabatini: “Potevo portare Pogba alla Roma ma litigai con Raiola”

L'ex direttore sportivo della Salernitana, Walter Sabatini, ha parlato del retroscena della trattativa per portare Pogba alla Roma

walter sabatini
5 Giugno 2022

Redazione - Autore

L’esperienza alla Salernitana di Walter Sabatini, direttore sportivo del club granata da gennaio, si è conclusa prima del previsto. Nonostante abbia centrato il difficile obiettivo salvezza, non è stato riconfermato nel suo ruolo a causa di una rottura con la società. Mentre si cerca un valido sostituto, Sabatini ha concesso un’intervista al Corriere della Sera in cui ha spaziato lungo tutta la sua carriera nel mondo del calcio: dagli inizi al possibile colpo Pogba alla Roma.

Le parole di Sabatini sulla trattativa per portare Pogba alla Roma

Sabatini ha già affrontato questioni simili a quelle che hanno portato alla rottura con la Salernitana in passato, citando un aneddoto riguardante Paul Pogba: “Ho avuto scontri tremendi con agenti che esageravano. Per esempio mi rimprovero ancora quando, ai tempi della Roma, litigai a sangue con il povero Raiola, perché venne a chiedermi una commissione di 4 milioni su un giovanissimo Pogba. Ci insultammo a vicenda, oggi invece mi rammarico molto e sono convinto di aver fatto una cavolata colossale, perché quella era sì un’operazione eticamente al limite, ma alla fine avrei portato alla Roma un valore tecnico e patrimoniale enorme. Non ho avuto il coraggio di farlo. Sono le cose del calcio: c’è una questione generale sulla quale siamo quasi tutti d’accordo. Poi ci sono le situazioni contingenti, nelle quali bisogna pensarci un attimo e valutare la bontà dell’occasione. Il calcio, spesso, si fa affrontando certe questioni”.

Paul Pogba Manchester United sabatini roma

I numeri di Pogba in Serie A

Pogba è attualmente al centro dei riflettori per via del suo possibile ritorno in bianconero, dopo l’addio al Manchester United. Il suo rientro in Italia verrebbe sicuramente accolto di buon grado dai fantallenatori, memori del suo rendimento negli anni scorsi. A Torino dal 2012 al 2016, il francese ha collezionato la bellezza di 124 presenze e 28 reti in campionato. Numeri importanti che potrebbero ripetersi, vista l’esperienza acquisita durante la sua esperienza d’oltremare.

Lascia un commento