Roma, la probabile formazione contro il Venezia: sorpresa Zaniolo

La probabile formazione della Roma per la sfida di Serie A contro il Venezia: Mourinho pensa ai titolarissimi

Roma Nicolò Zaniolo
14 Maggio 2022

Redazione - Autore

La Roma di José Mourinho si giocherà un grande pezzo di stagione in queste ultime settimane. I giallorossi avranno le ultime due partite contro il Venezia e il Torino, ma soprattutto avranno la finale di Conference League contro il Feyenoord. Vincere contro gli olandesi significherebbe tanto per l’ambiente e per il club dato che non arriva un trofeo in bacheca da diversi anni. Inoltre, con la vittoria della Conference League, ci sarebbe la qualificazione automatica in Europa League per il prossimo anno. Questo darebbe alla Roma la possibilità di non dover per forza vincere contro Venezia e Torino, anche se ovviamente sarebbe meglio non fare questi calcoli. Come detto dall’allenatore portoghese in conferenza stampa, infatti, non vuole vedere una squadra deconcentrata dalla finale contro gli olandesi. Intanto, questa la probabile formazione della Roma contro il Venezia.

Roma, la probabile formazione contro il Venezia: sorpresa Zaniolo

Mourinho ha già detto di non voler stravolgere la formazione anche perché, a detta sua, l’organico giallorosso non è abbastanza profondo per avere una doppia alternativa in tutti i ruoli. Di buona notizia, però, c’è il ritorno di Leonardo Spinazzola che ha giocato uno spezzone contro la Fiorentina dopo 10 mesi. Contro i lagunari, però, dovrebbe partire nuovamente dalla panchina.

I giallorossi, comunque, dovrebbero schierare Kumbulla, Smalling e Ibanez davanti a Rui Patricio. Karsdorp e Zalewski sugli esterni, con Oliveira, Cristante e Pellegrini a centrocampo. Sorpresa Zaniolo: il classe 1999 non sarà neanche in panchina. Per lui turno di riposo. Davanti giocheranno Abraham e Afena-Gyan. Non ce la fa Mkhitaryan che proverà, verosimilmente, a recuperare per la finale di Conference League. Sarà squalificato Gianluca Mancini.

spinazzola roma

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Kumbulla, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Oliveira, Cristante, Pellegrini, Zalewski; Afena-Gyan, Abraham.

Nonostante la Roma abbia la doppia possibilità di qualificarsi in Europa League, Mourinho vorrà vincere a tutti costi, anche perché i giallorossi sono appaiati a quota 59 con Fiorentina e Atalanta, quindi sbagliando si rischierebbe di affrontare la prossima stagione senza coppe europee. Rimane a +3, invece, la Lazio di Sarri che però ha una gara più complicata all’Allianz Stadium contro la Juventus.

Lascia un commento