Fiorentina, Jovic: “Non gioco da tre anni, devo tornare in forma”

Dopo i primi mesi di ambientamento con la Fiorentina, Luka Jovic ha rilasciato una lunga intervista sulla sua nuova esperienza

jovic fiorentina
14 Settembre 2022

Redazione - Autore

Luka Jovic è stato senza dubbio il colpo di mercato più sorprendente della Fiorentina in questa sessione estiva. I viola sono riusciti a strappare l’attaccante al Real Madrid a condizioni favorevolissime, facendo un grandissimo colpo. Le aspettative dei tifosi nei suoi confronti sono altissime. La speranza di tutti i fan della Fiorentina è che Jovic possa essere il vero e proprio erede di Vlahovic, che si è accasato lo scorso gennaio a Torino, in maglia Juventus. Vincenzo Italiano gli ha subito dato spazio, regalandogli spesso una maglia da titolare. La densità di impegni, però, ha portato l’allenatore viola ad optare per molto turnover. Nello stesso ruolo dell’attaccante serbo, infatti, la Fiorentina ha acquistato a gennaio anche Arthur Cabral. Jovic, per il momento, è stato il centravanti titolare in campionato, mentre Cabral ha giocato maggiormente in Conference League. Dopo questi primi mesi di ambientamento con la Fiorentina, Luka Jovic ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Informer, un tabloid serbo.

Le parole di Luka Jovic sulla Fiorentina

SUL MONDIALE:Il Mondiale si avvicina e ovviamente ci penso sempre di più. Abbiamo tutti in mente la Coppa del Mondo, vogliamo tutti prendere un posto sull’aereo per il Qatar ed essere il più preparati possibile. Sono stato in Russia nel 2018 e ho capito che è un’esperienza che non puoi mai provare in un club. È qualcosa di completamente diverso

SU VLAHOVIC E MITROVIC, I DUE PRINCIPALI CONCORRENTI PER IL RUOLO DI CENTRAVANTI DELLA SERBIA:Sono molto contento che stiano facendo bene. Mitrović, soprattutto, sta mettendo a tacere molte persone. C’erano dei critici che sostenevano che non avesse le qualità per giocare in Premier League, ma ora è chiaro che si sbagliavano

Vlahovic Juve

SULLA SUA PROMESSA DI ARRIVARE A 30 GOL IN STAGIONE:I media hanno scritto così. Non mi è mai piaciuto parlare di obiettivi. Non sai mai quando ti rimetterai in forma… Quando il giornalista mi ha chiesto quanti gol vorrei segnare, ho detto – beh, certo, 30. Non ho detto che ne avrei segnati così tanti, ma solo che avrei voluto. È così che lo hanno trasmesso, ma chi lo sa, ci saranno molte partite e forse raggiungerò quel numero

SULLA FIORENTINA:Mi aspettavo una stagione turbolenta e già dopo le prime partite è chiaro che sarà così. Avrò bisogno di tempo per ritrovare la mia forma, per stabilizzarmi, perché non gioco da molto tempo. Sono qui per lavorare, per cercare di integrarmi il prima possibile con il resto della squadra, ma sono sicuro che tutto migliorerà di partita in partita

Italiano Fiorentina

SULLE ASPETTATIVE DEI TIFOSI:Le aspettative sono alte quando arriva alla Fiorentina un giocatore del Real Madrid. È normale che i tifosi si aspettino che io faccia la differenza sin dal primo momento. Ma non gioco da tre anni. Ci vorrà del tempo per tornare quello di prima

Lascia un commento