Atalanta, emergenza difesa contro il Milan: cambio modulo o esordio da titolare per un giovanissimo?

Oltre all’infortunio di Robin Gosens, Gasperini rischia di non poter contare su diversi pilastri difensivi nel match di domenica: ecco le possibili soluzioni

2 Ottobre 2021

Redazione - Autore

Dopo un inizio a rilento, l’Atalanta sta pian piano ritrovando il giusto ritmo anche in campionato. Il pareggio della scorsa giornata contro l’Inter, dimostra la compattezza di un gruppo che ci ha sempre abituato a stagioni da urlo. 

Tra le tante note positive però, Gasperini dovrà fare i conti con più di qualche infortunio. Difatti il tecnico della Dea potrebbe essere obbligato a lasciare fuori diversi uomini chiave per il reparto difensivo.

LE SOLUZIONI IN DIFESA

Partiamo con Palomino, che ha accusato una lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro. L’argentino però ha recuperato in tempi record, tornando a disposizione per la gara contro il Milan. Il numero 6 atalantino, potrebbe concedere un turno di riposo a uno tra Toloi e Demiral, entrambi alle prese con due guai muscolari. L’italo brasiliano ha rimediato un problema all’adduttore, mentre l’ex Juventus è in dubbio a causa di un risentimento al flessore.

Le soluzioni non sono molte, ma al momento Gasperini potrebbe virare su due strade. La prima alternativa è l’utilizzo della difesa a quattro, con l’arretramento di Maehle e Zappacosta, e l’utilizzo di Palomino al fianco di Djimsiti. Come seconda opzione, Gasp starebbe valutando l’esordio da titolare di Matteo Lovato. L’utilizzo dell’ex Hellas Verona garantirebbe il mantenimento della difesa a tre, proprio per questo il tecnico atalantino sarebbe tentato di puntare sul classe 2000. Tutto ancora aperto, la decisione finale arriverà domani.

Lascia un commento