Osimhen devastante, brilla Insigne: i top e i flop di Sampdoria-Napoli

Il Napoli travolge la Sampdoria con un'altra prestazione mostruosa: Osimhen va a segno due volte, Insigne inventa per i compagni. Ecco i top e i flop della gara di Marassi

23 Settembre 2021

Redazione - Autore

Straripante la prestazione del Napoli a Marassi che segna nuovamente 4 gol dopo quelli realizzati pochi giorni fa contro l’Udinese. La squadra di Luciano Spalletti domina dall’inizio alla fine la gara, non concedendo quasi nulla alla Sampdoria e si prende nuovamente la testa della classifica scavalcando Inter e Milan.

Inerme la Samp di D’Aversa che non riesce quasi mai a rendersi pericolosa: Caputo e Quagliarella vengono travolti dalla difesa d’acciaio degli avversari e neppure il gioiello danese Damsgaard riesce a brillare. Ecco i top e i flop di Sampdoria-Napoli.

Osimhen imprendibile, Insigne illumina. Si Salva Candreva: i top

Victor Osimhen: 8. – Semplicemente imprendibile. L’attaccante nigeriano è una furia per tutta la partita: la sblocca dopo 9 minuti e poi dà il colpo di grazie nel secondo tempo chiudendo la partita. Un +6 che può portare la vittoria ai fantallenatori ma oltre i gol stupisce la sua prestazione tecnica e fisica. Osimhen si è preso il Napoli e la Serie A ha un nuovo bomber.

Lorenzo Insigne: 7.5.- Non va in gol ma il suo contributo è fondamentale. Trova due assist, il primo illuminante per la zampata di Osimhen, il secondo per il piazzato di Fabian Ruiz. La sua qualità è la vera differenza del Napoli e la sua leadership è sempre più lampante e preponderante all’interno del gruppo. Insigne continua a tenere sempre alto il livello delle sue prestazioni e rimane una certezza assoluta per i fantallenatori.

Frank Anguissa: 7.5. – La sua presenza in mezzo al campo è cruciale per la vittoria del Napoli: il centrocampista camerunese domina sia tecnicamente che fisicamente, vince tutti i contrasti e riesce sempre a trovare la soluzione vincente. Pur essendo alla sua prima esperienza nel campionato italiano, sembra un veterano e si è perfettamente integrato nel gruppo. Corre per 90 minuti ed esegue alla perfezione le indicazioni richieste da Spalletti. la grande vittoria dei partenopei passa anche da Anguissa.

Antonio Candreva: 6.- Probabilmente è l’unico salvabile della Sampdoria. Segna anche un gol ma per sua sfortuna il VAR lo annulla. Nel primo tempo crea qualche grattacapo alla difesa del Napoli con inserimenti precisi. Nel secondo tempo è l’anima dei blucerchiati ma la sua grinta non basta a spegnere l’uragano azzurro e a rialzare la squadra di D’Aversa. Si merita comunque un elogio per non aver mollato.

Caputo in ombra, non brilla Damsgaard: i flop

Francesco Caputo: 4.5- Non riesce mai a rendersi pericoloso, i suoi movimenti vengono sempre chiusi in anticipo dai giganti del Napoli e l’intesa con Quagliarella scarseggia. Caputo sembra essere intimidito dalla forza del Napoli e non prova le giocate che solitamente trova con facilità. Una brutta giornata per Ciccio.

Mikkel Damsgaard: 5. – Sicuramente non era una partita facile per lui in mezzo al campo contro i colossi del Napoli ma dal suo talento ci si aspetta sempre qualche giocata in più. Prova qualche iniziativa personale ma non riesce ad essere incisivo come Candreva dalla parte opposta e non trova sbocchi per innescare gli attaccanti.

Omar Colley: 4.5. – La prestazione difensiva della Sampdoria è disastrosa e ovviamente quella individuale di Colley non è da meno. Non riesce mai a prendere le misure su Osimhen e perde quasi sempre i duelli. Rimane una buona soluzione al fantacalcio ma contro avversari di un certo tipo le difficoltà per il gambiano risultano più evidenti.

Giovanni Di Lorenzo: 5.5. – Difficile trovare un flop nel Napoli di questa sera: tutti danno il loro contributo alla causa e oltre all’attacco spicca anche la difesa di ferro che sta costruendo giorno dopo giorno Spalletti. Se possiamo trovare un piccolo neo è la prestazione sottotono di Di Lorenzo che porta a termine il suo lavoro ma non spinge come al solito. Non trova il bonus che avrebbe reso felici i fantallenatori ma lascia che sia più il suo collega sulla corsia di sinistra, Mario Rui, a sporgersi avanti con più frequenza.

A cura di Cristiano Simeti

Lascia un commento